Sebastião Salgado

Editoriale Amazon

© Sebastiano Salgado

“Cerco con le mie foto di sollevare una domanda, di provocare un dibattito, in modo da poter discutere insieme i problemi e trovare soluzioni”. – Sebastião Salgado


─── di Edward Clay, 6 agosto 2020

Sebastião Salgado presenta Amazon, un importante corpus di opere che celebra la bellezza e la diversità della più grande foresta pluviale del mondo.

Black & White fotografia di Sebastião Salgado, arcipelago Mariuá sopra il Rio Negro, stato dell'Amazzonia, 2019, foresta pluviale amazzonica Brasile. Dalla mostra Amazzonia
Arcipelago Mariuá sopra il Rio Negro, stato dell'Amazzonia, 2019 © Sebastião Salgado


Uno dei professionisti viventi più magistrali del mezzo, il fotoreporter brasiliano Sebastião Salgado è famoso per le sue potenti immagini monocromatiche che articolano, con grande eloquenza, alcune delle questioni più importanti della nostra epoca.

foto di paesaggio in bianco e nero dello stato di Roraima, Brasile, di Sebastiao Salgado
Cascate del fiume Cotingo. Stato di Roraima, 2018. © Sebastião Salgado
foto in bianco e nero di un uomo e una donna dell'Amazzonia di Sebastião Salgado
Territorio del Rio Gregório Yawanawá, stato di Acri, 2016 © Sebastião Salgado


Nel corso dei suoi quasi cinque decenni di carriera, ha attraversato il mondo, catturando alcune delle scene più straordinarie e, a volte, strazianti che si possano immaginare. Tuttavia, per il suo progetto più recente, sembrava un po' più vicino a casa. Nel corso di sei anni ha compiuto una serie di viaggi attraverso la vasta sezione dell'Amazzonia che copre quasi l'intero nord-ovest Brasil, e lì, ha lavorato a stretto contatto con dodici diversi gruppi indigeni per creare questo importante corpus di opere.

Black & White fotografia di Sebastião Salgado, Monte Roraima, stato di Roraima, Brasile. Cascata, montagna, foresta pluviale amazzonica Brasile. Dalla mostra Amazzonia
Monte Roraima, stato di Roraima, Brasile, 2018 © Sebastião Salgado


“Per me è l'ultima frontiera, un universo misterioso a sé stante, dove l'immenso potere della natura può essere percepito come in nessun altro luogo al mondo. Qui c'è una foresta che si estende all'infinito che contiene un decimo di tutte le specie animali e vegetali viventi, il più grande laboratorio naturale unico del mondo”.

Black & White fotografia di Sebastião Salgado, uno sciamano yanomami esegue un rituale in Amazzonia, foresta pluviale amazzonica in Brasile. Dalla mostra Amazzonia
Uno sciamano yanomami esegue un rituale sulla collina del Pico da Neblina, Amazonas, 2014 © Sebastião Salgado


Il progetto comprende centinaia di immagini mozzafiato in bianco e nero, da paesaggi drammatici e di grande formato, a ritratti intimi e fotografie più spontanee di gruppi indigeni mentre svolgono la loro vita quotidiana. Mira a trasmettere la drammatica bellezza, l'incredibile biodiversità e la ricca eterogeneità culturale di quello che il fotografo chiama "paradiso in terra", e quindi evidenziare l'importanza della sua conservazione in quello che è un punto di svolta cruciale nella lotta contro il cambiamento climatico.

Il progetto è stato al centro di un'omonima monografia, edita da Taschen lo scorso maggio, oltre a una coinvolgente mostra itinerante tenutasi in numerosi prestigiosi musei e gallerie in tutto il mondo, tra cui il Science Museum di Londra, la Philharmonie di Parigi, il MAXXI di Roma; SESC a San Paolo e Rio de Janeiro Museo di domani, dove è in mostra fino al 29 gennaio 2023.


______________________________

Tutte le immagini © Sebastião Salgado