Bastiaan Woudt

Profilo Bastiaan Woudt

© Bastiaan Woudt

The Independent Photographer'S 2020 Black & White Premio fotografico è aperto alle iscrizioni fino al 30 novembre 2020 e sarà giudicato dall'artista olandese Bastiaan Woudt, uno dei più entusiasmanti fornitori contemporanei del formato.


─── Josh Bright, 9 novembre 2020

L'ascesa alla ribalta di Woudt è stata fulminea, tuttavia, il suo percorso verso la fotografia è stato in qualche modo non convenzionale. Sebbene nutrisse un interesse per il mezzo per diversi anni e partecipasse regolarmente a mostre e collezionista di libri fotografici, non ha mai pensato di perseguire il suo interesse a livello professionale, optando invece studiare Hotel & Event Management presso TIO Università di scienze applicate ad Amsterdam.

Fotografia di moda in bianco e nero di Bastiaan Woudt.
Thomas, 2019


Tuttavia, nel 2009, spinto dal desiderio di catturare immagini del figlio appena nato, ha acquistato la sua prima macchina fotografica "vera e propria" e si è subito reso conto che il suo apprezzamento pratico del mezzo corrispondeva a quello spettatoriale. Si è sviluppato rapidamente, in parte, guardando i tutorial di YouTube, anche se principalmente fotografando in modo prolifico, un processo che descrive come
"Tentativi ed errori".

Dopo la laurea Tio, Bastiaan Woudt, motivato sia dalla sua ritrovata passione per il mezzo sia dalla mancanza di un lavoro adeguato nel suo campo di studi accademici, ha deciso di dedicarsi alla fotografia a tempo pieno e, in poco tempo, ha iniziato a raccogliere ampi riconoscimenti e consensi nel mondo dell'arte , quale guidato a comparire in una serie di pubblicazioni importanti e in numerose gallerie in tutto il mondo. 

“Nei primi anni ero principalmente impegnato a guadagnare uno stipendio in fotografia attraverso lavori di assegnazione. Questo ha rapidamente lasciato il posto al lavoro e alla rappresentazione autonomi delle mie gallerie. È andato veloce dal momento in cui ho ottenuto la mia prima galleria ed è stato mostrato a livello internazionale ".

Fotografia in bianco e nero di Bastiaan Woudt, mani
Ambo Hands, 2016
Fotografia in bianco e nero di Bastiaan Woudt, parrucchino, Uganda, ritratto
Parrucchino, Uganda, 2017


Inizialmente ispirato alle opere di alcuni dei più importanti professionisti del XX secolo, vale a dire
Irving Penn, Bill Brandt e Richard Avedon, così come fotografi più contemporanei come Paolo Roversi, Nadav Kandere Annie Leibovitz, l'immaginario sorprendente e straordinariamente sensibile di Woudt è caratterizzato da profondi contrasti tonali e da una monocromaticità invariabile, uno stile su cui si è stabilito dopo una breve sperimentazione con il colore, con il quale ha scoperto di non avere alcun interesse. 

“Mi piace guardare le linee, le astrazioni, la struttura e la consistenza. In un ritratto posso essere estremamente disturbato dal colore. Mi distrae dall'essenza del viso di qualcuno. A mio avviso, poiché vediamo già il colore nella vita quotidiana, il valore aggiunto del colore nella foto si perde. Mi piace mostrare qualcosa che gli altri potrebbero non essere in grado di vedere e convertirlo in bianco e nero rimuove l'ultimo pezzetto di realtà. Non sto cercando la verità, voglio raccontare la mia storia. "

Black & white fotografia di Bastiaan Woudt Le strade di New York City in una bufera di neve
Blizzard, NY III, 2016
Madame Maroc, fotografia in bianco e nero, donna Bastiaan Woudt, ritratto, dalla serie Karawan
Madame Maroc, 2016
Black & White fotografia di Bastiaan Woudt, nudo, tessuto
Nude Shapes, 2016


Bastiaan Woudt è meglio conosciuto per i suoi ritratti magistrali, in cui conferisce ai suoi soggetti una qualità delicata e scultorea, e sono queste opere che dominano la sua opera, sebbene le intervallino con paesaggi minimalisti e onirici, nature morte e rari occasioni, scene quotidiane scoperte.

Sostenute da una spiccata sensibilità surrealista e permeate di astrazione, consistenza e simbolismo, le sue immagini si ergono come opere d'arte evocative che trasmettono in modo impeccabile l'essenza del soggetto, mentre a volte, impartendo simultaneamente una storia, esemplificata magnificamente nella sua serie del 2017 Mukono, un avvincente racconto visivo del rapporto che la popolazione della regione centrale dell'Uganda ha con l'acqua.   

Black & White fotografia di Bastiaan Woudt, ragazzi che giocano in acqua, Uganda, dalla sua serie Mukono
Water Play, 2017 (da Mukono)
Black & White fotografia di Bastiaan Woudt, ragazza, Uganda, ritratto, Africa, dalla sua serie Mukono
Senza titolo, 2017 (da, Mukono)
Black & White fotografia di Bastiaan Woudt, calcio, porta
Obiettivo, 2016


Sebbene indubbiamente un fotografo tecnicamente dotato, con una comprensione imperiosa della luce e della forma e un occhio abile per i dettagli, per Woudt catturare la fotografia è solo una parte del processo complessivo di creazione dell'immagine.

“Per me, le immagini che scatto sono un modello per ciò che posso fare con esse in post-elaborazione. La flessibilità del lavoro digitale ha il vantaggio che un mondo si apre quando le immagini vengono caricate nel computer. Ci sono così tante informazioni nelle immagini, specialmente nelle immagini di medio formato con cui lavoro. Photoshop è uno strumento molto potente e prezioso ".

Black & White fotografia di Bastiaan Woudt, nudo
Kirsten Swensen, 2020
Black & White fotografia di Bastiaan Woudt, ritratto, uomo, Carlos, astratto 2014
Carlos, 2014
Black & White fotografia di Bastiaan Woudt, nudo, vestito
Esporre, 2018


Tuttavia, nonostante la natura spesso profondamente considerata del suo lavoro, per Woudt, la chiave della sua pratica è la sua capacità di lavorare istintivamente, una caratteristica insita in molti dei più grandi fotografi della storia e che lui attribuisce di aver generato gran parte del suo squisita opera.

“Gran parte del mio lavoro nasce dall'imprevedibilità. Mi piace non sapere da che parte sta andando una ripresa. Ovviamente, determinate in anticipo una serie di elementi. Dove scatti, chi scatti e chi fa parte del team creativo. Ma non so mai quale sarà l'immagine finale. Mi piace questa imprevedibilità e fortunatamente funziona ogni volta ".

L'ultimo libro di Bastiaan Woudt PEAK, un avvincente archivio visivo dei paesaggi, delle persone e delle immagini del Nepal è ora disponibile tramite il suo portale dedicato.

 

Tutte le immagini © Bastiaan Woudt