Cian Oba-Smith

Profilo Cian Oba-Smith

© Cian Oba-Smith

"Trovo interessante il modo in cui le persone possono trovare la comunità attraverso un interesse condiviso o, talvolta, un trauma condiviso ... come le persone con background diversi possono unirsi collettivamente e costruire la propria comunità." - Cian Oba-Smith


─── di Josh Bright, 5 settembre 2019

Il fotografo inglese emergente, Cian Oba-Smith, crea un lavoro sensibile e completamente coinvolgente che esplora poeticamente i temi dell'identità, della fraternità e dell'appartenenza e sfida la falsa rappresentazione dei media e le narrazioni pervasive che circondano particolari gruppi e comunità.

Fotografia a colori di Cian Oba-Smith, ritratto, uomini, inghilterra, strada
Dalla serie "Woolwich"


Il suo interesse per la fotografia ha raggiunto il picco durante gli studi d'arte durante la sua adolescenza. Il suo insegnante di livello A all'epoca era un convinto sostenitore del formato analogico e, come afferma lo stesso Oba-Smith, sminuì le norme tradizionali invitando i professionisti a parlare agli studenti della loro carriera, mentre anche, durante l'anno iniziale, vietando qualsiasi forma di fotografia digitale. Invece, agli studenti è stato insegnato come utilizzare le fotocamere manuali, insieme alla stampa in camera oscura, un processo con il quale Oba-Smith si è rapidamente appassionato.

“L'ho trovato interessante, il modo in cui andavi a scattare foto e non le vedevi subito, dovevi passare attraverso il processo e vederle apparire nella camera oscura. È un'esperienza piuttosto magica, vedere l'immaginepparire sulla carta. "

Fotografia a colori di Cian Oba-Smith, paesaggio urbano, edificio, inghilterra, strada
Dalla serie "Andover and Six Acres"
Fotografia a colori di Cian Oba-Smith, ritratto, ragazza, inghilterra
Dalla serie "Syracuse"
Fotografia su pellicola a colori di Cian Oba-Smith, ritratto, ragazzo, Irlanda, Tory Island
Dalla serie "Tory Island"


In contrasto con lo stile per cui è conosciuto oggi, durante gli anni formativi della sua pratica, l'interesse predominante di Oba-Smith era sincero
'Sla fotografia di treet, inizialmente ispirata da Matt Stuart, di cui descrive il lavoro "vera personalità".

Sebbene durante questo periodo abbia anche sperimentato brevemente con il digitale, in seguito è tornato all'analogico, un formato che continua a usare oggi, in parte grazie alla qualità estetica che porta, sebbene in gran parte a causa del suo amore per il processo, che rimane centrale per il suo approccio.

Colore, fotografia su pellicola, ritratto di Cian Oba-Smith adolescente, gioventù, motocicletta, Londra
Dalla serie "Bikelife"
Colore, fotografia su pellicola, ritratto di Cian Oba-Smith adolescente, gioventù, motocicletta, Londra
Dalla serie "Bikelife"
Colore, fotografia su pellicola, ritratto di Cian Oba-Smith adolescente, gioventù, motocicletta, Londra
Dalla serie "Bikelife"


"La cosa con le riprese su pellicola è che apprezzi di più (
di digitale), costa denaro, è costoso e hai una quantità limitata, quindi non stai solo scattando, devi essere più consapevole, più presente, nel processo. Con il digitale, fai molto del lavoro dopo aver scattato l'immagine perché, secondo me, non viene mai fuori come vorresti che fosse. Con la pellicola, per me personalmente, eseguo solo un po 'di bilanciamento del colore e individuazione della polvere e poi sembra come voglio che appaia ".

Sostenuto da un profondo interesse per il modo in cui gli individui eclettici spesso formano alleanze attraverso passioni reciproche o, a volte, traumi condivisi (così come la sensazione di essere lui stesso un po 'un estraneo), il suo lavoro si concentra invariabilmente su gruppi che sono stati storicamente travisati, nel tentativo di ritrarli in modo più diretto e sfumato.

Colore, fotografia su pellicola di Cian Oba-Smith, cavaliere di città, ragazzo, ritratto, Philadelphia
Dalla serie "Concrete Horsemen"


“Ovviamente a volte le persone hanno avuto un'educazione simile, ma ad esempio, in Bikelife le persone si riuniscono da comunità diverse, o in Concrete Horsemen, anche se non sono imparentate, sono come una famiglia che si prende cura l'una dell'altra. Vivono in un posto piuttosto pericoloso e hanno trovato un modo per tenere i bambini lontani dalla strada e creare fratellanza ".

È awardil vincitore del "Concrete Horseman", uno dei suoi preferiti, che forse esemplifica al meglio il suo stile. Raffigurando una piccola comunità di cavalieri urbani in uno dei quartieri più svantaggiati di Filadelfia, le immagini di Oba-Smith trasmettono magnificamente il profondo legame che gli uomini condividono, mentre allo stesso tempo sfidano gli stereotipi pervasivi che circondano la mascolinità afroamericana.

Colore, fotografia su pellicola di Cian Oba-Smith, cavaliere di città, uomo, strada, Philadelphia
Dalla serie "Concrete Horsemen"
Colore, fotografia su pellicola di Cian Oba-Smith, cavaliere di città, uomo, strada, Philadelphia
Dalla serie "Concrete Horsemen"
Colore, fotografia su pellicola di Cian Oba-Smith, cavaliere di città, scuderia, ritratto, Philadelphia
Dalla serie "Concrete Horsemen"


Il suo viaggio a Philadelphia è stata la sua prima visita
a negli Stati Uniti, e sebbene come outsider inizialmente si sentisse leggermente intimidito mentre navigava in uno dei quartieri più pericolosi della città, La fiducia reciproca e l'amicizia si svilupparono rapidamente con coloro che fotografava.

“Sono nigeriano e irlandese, mi considero nero, ma ioSono nero di pelle molto chiara, anche se vado in America, lì, se tu 're nero per niente, tu'ri solo nero. Penso che per le persone sia più facile fidarsi di qualcuno quando senti di avere qualcosa in comune, ovviamente sono cresciuto nel Regno Unito, non negli Stati Uniti, ma ho sperimentato il razzismo, quindi c'è un terreno comune che aiuta le persone ad avere più fiducia.

... Penso anche che tu possa capire quando incontri persone, hai un sesto senso su di loro. "

Colore, fotografia su pellicola di Cian Oba-Smith, paesaggio, tory island, Irlanda
Dalla serie "Tory Island"
Fotografia su pellicola a colori di Cian Oba-Smith, ritratto di un uomo anziano, Irlanda, Tory Island
Dalla serie "Tory Island"
Fotografia a colori di Cian Oba-Smith, ritratto, uomo, Londra
Dalla serie "Andover & Six Acres"


Dall'Islanda a IrlandaL 'isola più remota, ovvero un paio di complessi residenziali a pochi chilometri da dove è cresciuto nel nord Londra, trova invariabilmente punti in comune con le comunità che fotografa, avvicinandosi a loro con una combinazione di onestà, rispetto e interesse genuino.
È questa veridicità, combinata con una rara destrezza e abilità artistica, (in particolare la sua magistrale appercezione della luce) che ha generato una ricchezza di lavoro davvero avvincente e bello, e che continuerà a incostituiscono le basi per la sua pratica d'ora in poi.

“Ho realizzato un progetto sul redlining che non è ancora uscito, esaminando come le politiche di segregazione hanno influenzato particolari comunità, e sto lavorando a un progetto più ampio sulla segregazione in America. Ovviamente, la società, in generale, è diventata consapevole di questi problemi, il razzismo, alcune delle cose che stavo guardando, ma quando ho realizzato il progetto redlining, la maggior parte delle persone non ne aveva mai sentito parlare come una politica ... Ho sentito che era importante essere discusso pubblicamente, quindi l'ho fatto perché volevo provare a contribuire al dialogo in qualche modo. "

Cian Oba Smith colore, fotografia su pellicola, ritratto, gioventù, ragazzo Andover e Six Acres, complessi residenziali a nord di Londra
Dalla serie "Andover & Six Acres"

 

Tutte le immagini © Cian Oba-Smith

Non perdere quando noi
aggiungi notizie ed editoriali.

Su quale email vuoi riceverli?

Rispettiamo la tua privacy.

Tip-Logo

Per supportare i fotografi, ogni mese siamo
offerta 10 INGRESSI GRATUITI alla competizione.

Inserisci la tua email e iscriviti alla nostra newsletter per essere preso in considerazione.