Harry Gruyaert

Book Review L'est e l'ovest di Harry Gruyaert

© Harry Gruyaert

“Non c'è storia. È solo questione di forme e luce "
- Harry Gruyaert 


─── Isabel O'Toole, 27 maggio 2020

Russia e USA negli anni '1980 - rivali, universi paralleli, due luoghi filtrati nel tumulto politico e nella rivoluzione tecnologica - agli estremi opposti dello spettro. Ma quale modo migliore per dipingere un ritratto di un'epoca che mostrare l'intera tavolozza del disordine, in Kodachrome, ovviamente.

Harry Gruyaert
Mosca, Russia, 1989 © Harry Gruyaert / Magnum Photos


Senza alcuna intenzione di documentare l'attualità, Gruyaert ha iniziato nel 1981, alla ricerca del colore e della sensualità, che lo ha portato a creare una raccolta di foto che conservano un momento fondamentale della storia in toni vibranti.

Catturando l'austera moderazione di Mosca nel 1989 e lo sfarzoso kitsch di LA e Las Vegas nel 1981, questi luoghi si rivelano in modi diversi. Il bagliore blu opaco della hall di un hotel russo può dire tanto sulla società quanto la persona che occupa silenziosamente lo spazio.

Wedding Chapel, Las Vegas, Nevada, USA 1981 © Harry Gruyaert
Wedding Chapel, Las Vegas, Nevada, USA 1981 © Harry Gruyaert / Magnum Photos
Harry Gruyaert
Ristorante a Mosca, URSS, 1989 © Harry Gruyaert / Magnum Photos
Gelateria, Las Vegas, Nevada, USA, 1982 © Harry Gruyaert / Magnum Photos


“Credo molto nell'attrazione fisica. Ci sono cose che mi attraggono e anch'io attiro le cose. Questa è davvero la magia della fotografia che mi ha davvero interessato; questi momenti misteriosi e strani incidenti e come certe persone attraggano sempre le stesse situazioni ". - Harry Gruyaert

 

Gruyaert è famoso per la sua ossessione per il colore, ma è anche un maestro selecti paesaggi, la disposizione delle forme e il sapere esattamente quando la luce è quella giusta per scattare. Queste foto sono una valutazione di un periodo, scelto involontariamente e intuitivamente dalla loro drammatica particolarità. 

Harry Gruyaert
Periferia di Las Vegas, Nevada, USA, 1981 © Harry Gruyaert / Magnum Photos
Anniversario della fine della seconda guerra mondiale, Mosca, 1989 © Harry Gruyaert / Magnum Photos


Con gli occhi di un pittore, piuttosto che quelli di un fotoreporter, la Russia e gli Stati Uniti di Gruyaert si esprimono attraverso il colore e dicono di più sul tempo di molte delle foto di cronaca più iconiche dell'epoca.
La serendipità dell'Est e dell'Ovest di Gruyaert riempie ciascuno dei suoi quadri scelti; ogni persona e oggetto è solo una parte della scena, mentre il vero protagonista nelle sue foto è il luogo.

Gli USA di Gruyaert si aprono con corpi abbronzati lucenti e auto scoperte scintillanti, ogni tableau brilla di modernità superficiale e le fragili promesse del sogno americano. Al contrario, la Mosca di Gruyaert racconta una storia diversa, le strade dall'aspetto modesto brulicano di vita nonostante siano fiancheggiate da edifici grigi, la tavolozza è smorzata di marroni e grigi con frequenti esplosioni a sorpresa di rosso sovietico.

Primo maggio, Mosca, Russia, 1989 © Harry Gruyaert / Magnum Photos


Dove l'America di Gruyaert è una cacofonia di promesse spensierate e solitudine, la sua Mosca è un parco giochi di imprevedibilità sobrio e surreale. Sebbene Cadillac e Lada popolino rispettivamente ogni strada, Gruyaert riesce a evitare tutti i cliché.

I tropi visivi che riempiono ogni foto servono solo a rafforzare la scena, come se le strade fossero semplicemente disposte in attesa che accadessero strani eventi fortuiti.

Freemont Street, Las Vegas, Nevada, USA, 1982 © Harry Gruyaert / Magnum Photos
Mosca, URSS, 1989 © Harry Gruyaert
Mosca, URSS, 1989 © Harry Gruyaert / Magnum Photos
Parco divertimenti acquatico, Las Vegas, Nevada, USA, 1982 © Harry Gruyaert / Magnum Photos


Il giocoso viaggio su strada di Gruyaert aggiunge strati di comprensione a luoghi che sono definiti nella memoria pubblica attraverso immagini di notizie e sensazionalismo stories. Qui, la tavolozza, non la politica, mostra il dramma della realtà.

Gruyaert, sebbene abile nel documentare gli esseri umani in situazioni bizzarre, non è affatto un fotografo umanista: per lui, gli umani non sono più importanti di una sedia a sdraio in piscina o di un bidone della spazzatura sul marciapiede.

Mosca, URSS, 1989 © Harry Gruyaert
Mosca, URSS, 1989 © Harry Gruyaert / Magnum Photos
Mosca, Russia, 1989 © Harry Gruyaert / Magnum Photos
In viaggio, California, USA, 1982 © Harry Gruyaert / Magnum Photos


est e Ovest
è presentato in un set in due volumi che divide 100 fotografie tra i libri; ogni volume è separato per luogo, catturando la vita su entrambi i lati della cortina di ferro.
Le edizioni includono anche un saggio introduttivo del critico David Campany e ogni volume è contenuto in un cofanetto decorato con una foto del rispettivo paese.

“Al di là dell'attrazione visiva, qui c'è un'inconfondibile sensazione di malinconia, come in gran parte della fotografia di Gruyaert. E anche un senso di delusione. C'è una sorta di elegia, a una promessa persa o sperperata per le distrazioni della giornata. " - David Campany, dalla prefazione di Oriente e Occidente.

Harry Gruyaert


Indipendentemente dai suoi soggetti divisi, l'intuizione sensuale di Gruyaert evoca una massa di informazioni ed emozioni in cui ogni momento effimero ha una qualità cinematografica, con qualcosa di radioso estratto anche dal più ordinario degli oggetti. Queste foto sono solo la prova che pochi fotografi parlano il linguaggio del colore così bene come Harry Gruyaert.

 

 Est Ovest è pubblicato da Thames & Hudson.

Tutte le immagini © Harry Gruyaert / Magnum Photos