Per gentile concessione dell'archivio Kodak

Editoriale Una breve storia di Kodak

© Per gentile concessione dell'archivio Kodak

Kodak, un marchio familiare con una storia di 120 anni è senza dubbio uno dei nomi più importanti della fotografia.


─── di Edward Clay, 10 novembre 2020

Sebbene la leggendaria azienda abbia perso gran parte del suo capitale negli ultimi anni, Kodak può essere attribuita quasi da sola alla creazione della fotografia amatoriale di massa ed è responsabile dell'abilitazione di film di Hollywood e home video. 

Confezione di pellicole originali Kodak, 1980 © Courtesy of Kodak archive


Ironia della sorte, Kodak, che è stata anche responsabile dell'invenzione della fotografia digitale, sta ora assistendo alla sua stessa rovina a causa della proliferazione del mezzo. Sebbene il futuro di Kodak sia ancora incerto, la sua illustre storia è lunga e interessante, che risale al 1880 e ai giorni di Thomas Edison.

Alla fine del XIX secolo, il signor George Eastman, che aveva fondato la Eastman Dry Plate Company, stava lavorando a un'invenzione che avrebbe consentito a pezzi di carta ricoperti di emulsione fotografica di registrare i positivi fotografici. Insieme con l'aiuto di William Walker, un altro esperto di fotografia, i due hanno sviluppato un supporto per le lastre fotografiche di Eastman.

George Eastman che scatta foto con una fotocamera Kodak, 1925
George Eastman scatta foto con una fotocamera Kodak, 1925 © Bettmann / Corbis
'The Kodak Girl' - un'iconica pubblicità Kodak del 1893 © Courtesy of Kodak Archives
'The Kodak Girl' - un'iconica pubblicità Kodak del 1893 © Courtesy of Kodak Archives
La prima fotocamera Kodak venne caricata e costò venticinque dollari nel 1889 © Bettmann / Corbis


Sempre alla ricerca di ulteriori progressi nella tecnologia fotografica, Eastman ha successivamente unito le invenzioni indipendenti di Hannibal Goodwin ed Emile Reynaud, che rispettivamente hanno creato basi di pellicola di nitrocellulosa trasparente e perforazioni nella pellicola fotografica. Insieme, queste invenzioni hanno costituito la base dei primi rotoli di pellicola prodotti sul mercato di massa.

George Eastman e Thomas Edison a casa di Eastman a Rochester, New York, 1928
George Eastman e Thomas Edison a casa di Eastman a Rochester, New York, 1928 © Getty Images


Insieme al famoso Thomas Edison, Eastman ha ridotto la pellicola da 40 mm a 35 mm. Le prime invenzioni di Edison lo portarono a sviluppare il Kinetoscopio, un dispositivo cinematografico alimentato da una sola persona. Il Kinetoscopio è stato un dispositivo strumentale nello sviluppo dell'industria cinematografica.

Un uomo che guarda un'immagine in movimento attraverso il cinetoscopio di Edison, 1889
Un uomo che guarda un'immagine in movimento attraverso il cinetoscopio di Edison, 1889 © Getty Images


Nel 1888, Eastman ha registrato il nome "Kodak", una parola priva di significato che avrebbe presto sviluppato una definizione da sola e rapidamente diventata uno dei marchi più riconoscibili al mondo.
Per accompagnare il nome del marchio, Eastman ha sviluppato e rilasciato una fotocamera Kodak che è stata caricata con pellicola di carta di 100 foto. E così è nata la fotografia amatoriale.

Nel 1897, Kodak aveva brevettato una fotocamera tascabile. Nel 1900, avevano rilasciato il "Brownie", una semplice fotocamera con scatola di cartone con una semplice lente a menisco che ha scattato foto quadrate da 2 1/4 di pollice su 117 rullini - I Folletto buono ha funzionato così rapidamente e facilmente che è nata la parola "istantanea".

Una ragazza che scatta una fotografia a un cane, anni '1920
Una ragazza che scatta una foto a un cane, anni '1920 © Getty Images


Kodak ha utilizzato il suo nuovo successo per fare progressi nella ricerca e nello sviluppo. Nel 1935, la società lanciò Kodachrome, che fu subito un successo di massa.
Disponibile nella maggior parte dei formati dall'8 mm al grande formato, la capacità del film di catturare colori intensi è diventata un successo immediato tra i fotografi e i registi di Hollywood.

Purtroppo nel 2009 il Kodachrome è stato interrotto, con grande sgomento della comunità fotografica. È ancora considerato al vertice della gamma di pellicole fotografiche. I fotografi famosi per il loro uso di Kodachrome sono William Eggleston e Steve McCurry.

Senza titolo, Memphis, 1974 © William Eggleston
Rajasthan, 2009 © Steve McCurry
Terra catturata da Lunar Orbiter I con hardware Kodak, 1966 © Per gentile concessione dell'archivio Kodak


Nel 1969 Kodak ha prodotto la fotocamera utilizzata dagli astronauti della missione Apollo 11 che è stata utilizzata sulla superficie della luna. La prima foto in assoluto della Terra scattata dallo spazio profondo è stata catturata da Lunar Orbiter I con hardware Kodak.

Sei anni dopo, Steve Sassen, un ingegnere di Kodak che ha lavorato nella ricerca e sviluppo, ha inventato la fotocamera digitale. Il dispositivo da 3.6 kg memorizzava le immagini su cassetta, aveva una risoluzione di 0.01 mp e impiega 23 secondi per esporre ciascuna immagine. Nel 1986, Kodak ha sviluppato il primo sensore megapixel delle dimensioni di una fotocamera al mondo; e nel 1991, Kodak creò la prima fotocamera SLR digitale, una Nikon F3 modificata con un sensore CCD da 1.3 megapixel.

Steve Sassen con fotocamera digitale, 1975 © Courtesy of Kodak archive
Steve Sassen con fotocamera digitale, 1975 © Courtesy of Kodak archive


Tuttavia, nonostante abbia essenzialmente inventato la fotocamera digitale, Kodak non ha concentrato i suoi sforzi abbastanza sulla fotografia digitale e
sono stati rapidamente superato da altri marchi come Nikon e Canon. Nel 2005 Kodak era il più grande venditore di fotocamere digitali negli Stati Uniti, ma nel 2007 era scesa al quarto posto e nel 2010 al settimo.

Il palloncino che celebra il 100 ° anniversario di Kodak passa sopra la sede dell'azienda a Rochester, NY, 1980 Per gentile concessione dell'archivio Kodak
Il palloncino che celebra il 100 ° anniversario di Kodak passa sopra la sede dell'azienda a Rochester, NY, 1980 © Courtesy of Kodak archive


A causa di enormi perdite finanziarie come risultato diretto dell'aumento della fotografia digitale, nel 2009 Kodak ha smesso di vendere 35 mm
colore film dopo 74 anni di produzione. Da allora è tornato in vita è produzione di pellicole 35mm, ma solo dopo aver venduto molti dei suoi beni a terzi.

Eppure, nonostante la sua caduta in disgrazia, dobbiamo ringraziare Kodak per aver permesso anche ai fotografi più dilettanti di diventare grandi fotografi, e allo stesso modo per alcune delle immagini più belle del XX secolo.


Tutte le immagini © dei rispettivi proprietari

Non perdere quando aggiungiamo notizie ed editoriali.

Su quale email vuoi riceverli?

Rispettiamo la tua privacy.