Laura El-Tantawy

Book Review Laura El-Tantawy:
All'ombra delle piramidi

© Laura El-Tantawy

Fotografo Laura L'opera fondamentale di El-Tantawy si trova all'apice di un capitolo esplosivo e di un momento di grande cambiamento in Egitto e racconta la vita durante il periodo in cui il popolo egiziano rivendicò la propria nazione.


─── Isabel O'Toole, 28 aprile 2021


El-Tantawy è giustamente chiamato
All'ombra delle piramidi, narra la vita sotto un regime totalitario oppressivo, uno la cui ombra oscura era stata a lungo proiettata sul popolo egiziano, facendolo precipitare nell'oscurità tangibile della corruzione, del degrado economico, delle divisioni sociali e degli sconvolgimenti politici.

Dieci anni dopo la sua uscita iniziale, è stata pubblicata una seconda edizione, che conserva le stesse immagini dell'originale, ma adotta un tono più riflessivo: esaminando come l'ultimo decennio ha influenzato la rivoluzione e le persone coinvolte.

Foto a colori di Laura El-Tantawy da IN THE SHADOW OF THE PYRAMIDS. Heliopolis, Cairo, Egitto, Rivoluzione
11 febbraio 2013 | Heliopolis, Cairo, Egitto - "Ready To Fight"


L'Egitto, un tempo pilastro della stabilità del Medio Oriente e sede di oltre 80 milioni di persone, era diventato una delle nazioni più corrotte del mondo sotto il regime del presidente Mohamed Hosni Mubarak, che aveva soffocato l'orgoglio nazionale del popolo egiziano per 30 anni.

La ricchezza e il potere erano nelle mani della minoranza, ei poveri erano stati costretti a costruire case nei cimiteri. La cronaca di questo periodo di El-Tantawy è un'osservazione equilibrata ma tumultuosa della vita sotto Mubarak nel 2005 e della vita durante la rivoluzione del 2011, così come degli anni che l'hanno preceduta. 

Foto a colori di Laura El-Tantawy da IN THE SHADOW OF THE PYRAMIDS. Il Cairo, Egitto, Rivoluzione, donna che piange
22 febbraio 2012 | Accademia di polizia, New Cairo, Egitto - "Faces of a Revolution # 7: Safeya's Tears"
Foto a colori di Laura El-Tantawy da IN THE SHADOW OF THE PYRAMIDS. Sangue sulle mani.
2 febbraio 2011 | Piazza Tahrir, Il Cairo, Egitto - "Sangue sulle nostre mani"
Foto a colori di Laura El-Tantawy da IN THE SHADOW OF THE PYRAMIDS. Polizia per le strade. Heliopolis, Cairo, Egitto, Rivoluzione
11 febbraio 2013 | Heliopolis, Cairo, Egitto - "La polizia prende le strade"


Nel suo libro, El-Tantawy, una cittadina britannico-egiziana, ha cresciuto gran parte della sua vita lontano dall'Egitto, combina la sua passione e il suo investimento emotivo nella nazione egiziana con la distanza di un giornalista esperto di ricerche. La sua interpretazione della "Primavera araba" come è diventata nota, una delle più importanti espressioni moderne di dissenso nel mondo arabo, è satura di rossi e arance.

Questi colori possono essere letti come metafore del sangue versato nel periodo, e il tono immaginario, granuloso e impressionistico, è indeterminato quanto il risultato della rivoluzione stessa. Le sue foto di protesta notturna sono sfocate e confuse, incapsulando perfettamente il modo in cui gli eventi si svolgono durante i momenti di protesta: irregolari, senza ordine. Un crescendo di caos.

Foto a colori di Laura El-Tantawy da IN THE SHADOW OF THE PYRAMIDS. El Hussein, Old Cairo, Egitto
10 aprile 2006 | El Hussein, Vecchio Cairo, Egitto - "Tre ragazzi" da "All'ombra delle piramidi"


“Questo lavoro è un ritratto dell'Egitto attraverso i miei occhi. Guidato dai miei ricordi d'infanzia e da una lotta per capire il paese che chiamo casa mia, In the Shadow of the Pyramids è il mio viaggio attraverso l'Egitto per esplorare l'essenza dell'identità egiziana nella speranza di venire a patti con la mia - dai tempi di Mubarak alla rivoluzione e al futuro incombente dell'Egitto ".
- Laura El-Tantawy

Foto a colori di Laura El-Tantawy da IN THE SHADOW OF THE PYRAMIDS. Piazza Tahir, Il Cairo, Egitto, Rivoluzione
8 febbraio 2011 | Piazza Tahrir, Il Cairo, Egitto - "La piazza che ricordo"
Foto a colori di Laura El-Tantawy da IN THE SHADOW OF THE PYRAMIDS. Polizia per le strade. Heliopolis, Cairo, Egitto, Rivoluzione
11 febbraio 2013 | Heliopolis, Cairo, Egitto - "La polizia prende le strade"
Foto a colori di Laura El-Tantawy da IN THE SHADOW OF THE PYRAMIDS. Il Cairo, Egitto, Rivoluzione, Ragazzo che piange
8 dicembre 2011 | Cairo, Egitto - "A Boy Named Contentment"


In contrasto con la struttura più 'poetica' della prima edizione, le immagini, che sono accompagnate dalla data in cui sono state catturate, sono presentate cronologicamente (dal 2005 al 14) al fine di trasmettere come gli eventi si sono sviluppati e si sono svolti nel tempo .

"Voglio che sia un libro che ricordi questi eventi, in modo che non vengano dimenticati."- Laura El-Tantawy

Foto a colori di Laura El-Tantawy da IN THE SHADOW OF THE PYRAMIDS. Piazza Tahrir, Il Cairo, Egitto, Rivoluzione
3 febbraio 2012 | Piazza Tahrir, Il Cairo, Egitto - "Quasi morti"


La duplice narrativa che permea tutto il libro - quella dell'esperienza pre-rivoluzionaria di El-Tantawy e i giorni della rivoluzione, sono racconti paralleli di una nazione - i ricordi personali e collettivi di un paesaggio che cambia.

La sua storia e quella della rivolta, presentano due mondi diversi; le fotografie impressionistiche di strada che meglio descrivono il suo stile, sono giustapposte a momenti più tranquilli di frustrazione, fondamentali da vivere per entrare in empatia con gli egiziani. Il desiderio di El-Tantawy era quello di esplorare l'identità egiziana, che era stata interrotta dal suo tempo lontano dal paese.

 

"Girl on Swing" da "All'ombra delle piramidi" di Laura El-Tantawy 2005-2014
Foto a colori di Laura El-Tantawy da IN THE SHADOW OF THE PYRAMIDS. Relection, deserto, Egitto, rivoluzione
"Rest Stop" da "All'ombra delle piramidi" di Laura El-Tantawy 2005-2014


Il ritmo spesso frenetico in tutto il libro è un riflesso praticabile del modo in cui gli eventi si sono svolti negli anni che ha trascorso lontano dal paese.
La sua estetica non ci distoglie dai fatti, anzi, ci immerge profondamente nella mentalità di una nazione incline al cambiamento. Il suo lavoro è indeterminato e inconcludente, come gli stessi eventi di piazza Tahrir.

Foto a colori di Laura El-Tantawy da IN THE SHADOW OF THE PYRAMIDS, finestra, tenda, Cairo, Egitto.
20 marzo 2013 | Agouza, Cairo, Egitto - "Sunset Through My Childhood Window"


Gran parte del successo del libro sta nella capacità di El-Tantawy di fondere la realtà personale con quella oggettiva, la sensazione frammentata e quasi surreale di vedere il proprio destino segnato o tutto ciò che si ha a cuore sgretolarsi davanti ai propri occhi e le immagini su cui siamo abituati trasmissioni televisive o di notizie.

Fotolibro a colori di Laura El-Tantawy da IN THE SHADOW OF THE PYRAMIDS, pagina aperta
Fotolibro a colori di Laura El-Tantawy da IN THE SHADOW OF THE PYRAMIDS, pagina aperta


Le pagine finali presentano un file selectione della sua prosa personale, seguita da fotografie sbiadite della sua infanzia. Meditativi e introspettivi, insieme, questi frammenti di pensiero e memoria soliloquano la sua risposta emotiva agli eventi accaduti tra il 2011 e il 2014 e servono come conclusione appropriata a quello che è un racconto profondamente avvincente di un momento profondamente importante della storia.

 

A cura di Josh Bright

- All'ombra delle piramidi, edizione per il 10 ° anniversario è disponibile per l'ordine direttamente dall'autore portale dedicato.

Tutte le immagini © Laura El-Tantawy