Marcel Gautherot

Profilo Marcel Gautherot

© Marcel Gautherot

"Le fotografie di Marcel Gautherot presentano con pungente e netta chiarezza il contrasto tra l'apparente purezza delle forme geometriche e le modalità del lavoro rustico e manuale ..."  - Luiz Renato Martina


─── Daniel Bright, 14 febbraio 2021

Marcel Gautherot è stato un fotografo francese il cui lavoro fotogiornalistico si è concentrato principalmente, e più iconicamente, su progetti architettonici, quasi esclusivamente nel suo paese di adozione, il Brasile, dal 1940 in poi.

Fotografia ritratto in bianco e nero di pescatori brasiliani di Marcel Gautherot
Pescatori a Ilha Mexiana, Chaves, PA. Brasile, 1943 circa


Nato in una famiglia parigina della classe operaia nel 1910 - suo padre era un muratore - la ricerca professionale iniziale di Gautherot non era la fotografia, ma l'architettura. Ha iniziato un corso di apprendistato negli anni '1920, manifestando interesse per esponenti del movimento Bauhaus, come Le Corbusier e Walter Gropius, e il loro particolare stile di Modernismo.

Non essendo riuscito a completare il corso, fu forse il suo lavoro di archiviazione fotografica su un progetto di installazione presso il 'Museum of Man' (Musée de l'Homme) antropologico nel 1936 a rappresentare il punto in cui scelse di dedicarsi alla fotografia, un passione personale.

Fotografia architettonica in bianco e nero di Marcel Gautherot
'Palazzo dei Congressi Nazionale in costruzione', Brasilia, 1959
Fotografia in bianco e nero di operai edili di Marcel Gautherot
'Operai edili costruiscono il Palazzo dei Congressi Nazionale', Brasilia, 1959


Alla fine dello stesso decennio, ispirato al romanzo moderno di Jorge Amado
Jubiabá, Gautherot, dopo un lungo viaggio, compreso sia un breve periodo di servizio militare in Senegal, sia un breve viaggio di ricognizione nella foresta pluviale amazzonica, è arrivato a Rio de Janeiro.

Sebbene si stabilì nella capitale culturale del Brasile, continuò lunghi viaggi interni, incontrando ed esplorando le vite delle popolazioni indigene, nella foresta pluviale e nelle città costiere.

Fotografia ritratto in bianco e nero di un uomo brasiliano di Marcel Gautherot
'Ritratto di un raftsman ad Aquiraz, Ceara', circa 1950
Fotografia ritratto in bianco e nero di una donna brasiliana di Marcel Gautherot
'Un venditore ambulante in una processione religiosa', Salvador, 1956
'Barche nel porto vicino a Ver-o-Peso, Belem', 1954 circa


A Rio conobbe e sviluppò stretti rapporti con molte delle figure culturali di spicco del paese, in particolare quelle coinvolte nel movimento modernista. Questi includevano architetti, Melo Burle Marx e Oscar Niemeyer. Sebbene abbia iniziato a lavorare per la fotografia per un museo del folklore e abbia lavorato per varie riviste di architettura, l'opera più memorabile e ampiamente acclamata di Gautherot in Brasile è stata la sua documentazione fotografica architettonica della costruzione di Brasilia, la capitale.

Fotografia architettonica in bianco e nero di Marcel Gautherot
'Palazzo Alvorado', Brasilia, 1959 circa
Fotografia in bianco e nero di operai edili di Marcel Gautherot
Costruzione del Congresso Nazionale, Brasilia, 1958
Fotografia in bianco e nero di operai edili di Marcel Gautherot
Brasilia, 1959


Durante il periodo di due anni tra il 1958 e il 1960, questa raccolta di diverse migliaia di immagini di straordinarie fotografie in bianco e nero ha documentato la sua testimonianza del progetto di rigenerazione di 41 mesi, implementato dal presidente Juscelino Kubitschek, ma guidato dai contemporanei e amici di Gautherot, Lucio Costa e Niemeyer rispettivamente come capo progettista urbano e architetto. 

Il progetto, e in effetti le immagini sorprendenti di Gautherot, includono la modernizzazione di due ali molto distinte. Gran parte del suo lavoro, tuttavia, si è concentrato sull'ala del governo, inclusi edifici emblematici come la Cattedrale di Brasilia, il Palacio do Planalto, il Congresso Nazionale e la residenza ufficiale del Presidente, Palazzo Alvorada.

Fotografia architettonica in bianco e nero di Marcel Gautherot
Brasilia, 1959


L'estetica sorprendente delle immagini in questo progetto è coerente in tutto: bianco e nero, con un uso sorprendente della luce solare e dell'ombra e una nitidezza che conferisce loro una sensazione potente e cinematografica. Il quadrato sei per sei preferito da Gautherot per la maggior parte del suo lavoro, lo ha portato a essere descritto dallo storico Michel Frizot come "maestro del quadrato magico". 

La drammatica inclusione di persone, insieme alla natura degli edifici semi-completati, conferisce un elemento poetico a ciò che altrimenti si confronta con il costruttivismo a cui fu probabilmente esposto durante i suoi anni formativi di architettura in Francia.

Fotografia architettonica in bianco e nero di Marcel Gautherot
'Il Palazzo dei Congressi Nazionale completato', Brasilia, 1960
Fotografia in bianco e nero di donne brasiliane di Marcel Gautherot
'Festività nel quartiere Ribeira, Salvador', 1958 circa


Sebbene le sue immagini su questo progetto siano ben note tra quelle della comunità della fotografia di architettura, meno comunemente noto è che Gautherot è l'individuo dietro a queste, e ancora meno famoso è il suo lavoro simultaneo e poi successivo sulla Difesa del folclore nazionale.

Per questa campagna, Gautherot ha viaggiato attraverso i 18 stati del paese, compilando una documentazione etnografica e antropologica dei gruppi di persone del Brasile, delle feste popolari e dei carnevali, nonché dei vari stili architettonici, che alla fine equivale a uno studio potente e commovente nella vasta cultura culturale del paese. diversità.

Ritratto in bianco e nero di uomini brasiliani che giocano a capoeira di Marcel Gautherot
Gioco di Capoeira, Salvador, BA. Brasile, 1940 circa
Fotografia ritratto in bianco e nero di un uomo brasiliano di Marcel Gautherot
'Festa del Presepe Guerreiro a Maceio', 1956 circa
Fotografia ritratto in bianco e nero di un uomo messicano di Marcel Gautherot
'Indian', Messico, 1936-1937


Qui, le immagini di Gautherot di persone, piante e feste, sono impressionanti quanto quelle che documentano la costruzione di Brasilia, continuando impassibili nella sua composizione precisa, nel contrasto ossessivamente netto e nell'uso della luce naturale, per punteggiare con forza le linee tra bianco e nero. Forse la differenza più marcata è la vicinanza dei suoi soggetti, con le immagini popolari che spesso rivelano dettagli intimi come le espressioni facciali, al contrario dei piccoli individui che lavorano su enormi progetti di costruzione.

Sebbene forse sarà ricordato per sempre per la sua documentazione unica del progresso del Brasile nella modernità architettonica e sociale, lo stile meticoloso ma poetico che ha applicato a tutte le sue immagini parla del suo curioso sguardo estraneo.

 

Fotografia architettonica in bianco e nero di Marcel Gautherot
"Palazzo Gustavo Capanema, sede del Ministero dell'Istruzione e della Salute", Rio, 1955


Nel 1986, Gautherot era awarded il Golfinho de Ouro Award per la fotografia del governo dello stato di Rio de Janeiro, mentre la sua collezione di oltre 25,000 immagini per testi di Burle Marx e varie riviste di architettura, è ora detenuta dall'istituto Moreira Salles della città.

Durante i suoi 57 anni in Brasile (essendo diventato cittadino brasiliano) ha visitato raramente la Francia e, nel 1996, è morto a Rio de Janeiro, all'età di 86 anni.


Tutte le immagini © Marcel Gautherot / Instituto Moreira Salles