Martin Parr

Colloquio Martin Parr

© Martin Parra

Martin Parr, uno dei fotografi più influenti del nostro tempo e maestro dell'immagine "non rappresentata", è rinomato per le immagini iconiche ricche di colore che catturano le idiosincrasie della società con arguzia e franchezza eccezionali.


─── di Josh Bright, 18 gennaio 2021

Quando discutiamo street photography, ci sono una manciata di praticanti, passati e presenti, i cui nomi risaltano immediatamente. È il caso di Martin Parr, l'acclamato fotografo britannico il cui impatto sul genere negli ultimi decenni è stato davvero notevole.

Martin Parr fotografa persone a colori in una piscina a tema, Giappone
The Ocean Dome, Miyazaki, Giappone, 1996,


Nato nel 1952 a Epsom, Surrey, una città suburbana di pendolari ai margini del sud-ovest di Londra, Parr si interessò al mezzo in tenera età, incoraggiato da suo nonno George, lui stesso un appassionato fotografo amatoriale e un collega della Royal Photographic Society.

Foto a colori di Martin Parr, donna con occhiali da sole sul lungomare, con spiaggia e turisti sullo sfondo. Weymouth in Inghilterra
Weymouth, Regno Unito, 1999


Ha studiato fotografia al Politecnico di Manchester nel 1970 e durante le sue vacanze estive ha trovato lavoro come fotografo itinerante in una filiale di Butlins
, (una catena di villaggi turistici costieri incentrati sulla famiglia) nella città balneare di Filey nel North Yorkshire.

Sebbene le immagini che ha catturato durante questo periodo fossero in bianco e nero, a differenza di quelle caleidoscopiche per le quali è conosciuto oggi, l'argomento (il tempo libero) e il loro stile schietto e riflessivo, sarebbero alla base della sua pratica da quel momento in poi.

Ritratto fotografico a colori di Martin Parr, donna sulla spiaggia con bikini dorato e cane
Nizza, Francia, 2015
Martin Parr fotografie a colori, bandiere britanniche, fiera, Inghilterra
British Flags at a Fair, Sedlescombe, UK, C. 1995-99


In primo luogo ha iniziato a sperimentare colore poco tempo dopo, continuò però a lavorare prevalentemente in monocromia fino ai primi anni Ottanta
, (un tempo in cui la fotografia a colori doveva ancora raggiungere un consenso diffuso) quando, incoraggiato, in parte, da un piccolo gruppo di contemporanei innovativi attraverso l'Atlantico, si è rivolto al formato in modo più profuso. 

MP: “Avevo visto i coloristi statunitensi, come William Eggleston e Stephen Shore, e mi sono ispirato a loro. Poi, solo per eccitarmi ulteriormente, ho scoperto le cartoline di John Hinde e mi è stata venduta l'idea di provare il colore ".

Foto a colori di Martin Parr, Machu Picchu, Perù, turisti
Machu Picchu, Perù, 2008
Foto a colori di Martin Parr che scioglie i gelati, mano, Giappone, Tokyo
Tokyo, Giappone, C.1998
Foto a colori di Martin Parr, donna che prende il sole con occhiali da sole blu e asciugamano blu, Benidorm Spagna.
Benidorm, Spagna, 1997


"Ultima risorsa" catturato tra il 1983-85, nella città balneare di New Brighton (vicino a dove viveva all'epoca) è l'esempio più notevole della sua prima produzione a colori e, fino ad oggi, rimane forse il suo lavoro più iconico.

Un ritratto affascinante della vita della classe lavoratrice nella Gran Bretagna degli anni '1980, le immagini catturano perfettamente lo spirito del tempo e mostrano la veridicità, l'umorismo e la ricca cromaticità che sarebbero diventati il ​​suo marchio di fabbricas d'ora in poi.

Foto a colori di Martin Parr, coppia di anziani a pranzo, New Brighton, Inghilterra, anni '1980
New Brighton, Inghilterra (da 'The Last Resort 1983-85')


Dalle rappresentazioni satiriche e intrise di ironia del turismo globale agli scommettitori in abiti vivaci al Kentucky Derby o InghilterraLa più grande parata del giorno di San Giorgio, il lavoro di Parr si concentra invariabilmente sul quotidiano, trasmettendo le eccentricità e le stranezze della vita quotidiana in colori sorprendenti e saturi (ottenuto in parte attraverso il suo uso innovativo del flash diurno)
che scioccano, deliziano e ispirano in egual misura.

MP: “Tutto può essere straordinario, ma diventiamo compiacenti, quindi cerco di portarlo via e tutto è interessante.

Foto a colori di Martin Parr uomini che fanno il bagno e giocano a scacchi alle Terme Szechenyi, Budapest, Ungheria, 1997
Bagni termali Szechenyi, Budapest, Ungheria, 1997
Foto a colori di Martin Parr, cane in un calcio inglese, maglia da calcio, West Bromwich, Regno Unito, parata del giorno di San Giorgio.
Il giorno di San Giorgio, Stone Cross Parade, West Bromwich, Regno Unito, 2017
Foto a colori di Martin Parr, uomo con birra e sigaro e vestito con bandiera USA, Kentucky Derby
Kentucky Derby, USA, 2015


Nel corso degli anni il suo lavoro ha ottenuto ampi consensi ed è stato ampiamente esposto in tutto il mondo.

È diventato un membro a pieno titolo del prestigioso Magnum agenzia, (per il quale ha poi servito come presidente), nel 1994 e ha ricevuto il Sony World Photography Award per l'eccezionale contributo alla fotografia nel 2017. Più tardi, nello stesso anno, ha aperto il Fondazione Martin Parr nella città inglese di Bristol, dove vive oggi, con l'obiettivo di supportare i fotografi (emergenti, affermati e trascurati) che hanno realizzato lavori incentrati sulle isole britanniche.

Foto a colori di Martin Parr, gelateria a New Brighton, Regno Unito, ragazza, bambini
New Brighton, Regno Unito (da 'The Last Resort' 1983-85)


Oggi, il suo lavoro è conservato nelle collezioni permanenti delle gallerie di tutto il mondo, ed è ampiamente riconosciuto come una delle figure più importanti del mezzo, mentre continua a fotografare, sia a titolo commerciale che personale, mostrando la stessa onestà e senza compromessi. intuizione come
quarant'anni fa.

MP: “Quando ripenso a questo periodo, penso che il mio approccio sia abbastanza coerente. A volte, quando vedo interviste molto vecchie con me, finisco per annuire! "

 

Tutte le immagini © Martin Parr

Non perdere quando aggiungiamo notizie ed editoriali.

Su quale email vuoi riceverli?

Rispettiamo la tua privacy.