Tamara Arranz

Editoriale Fotografia e persone

© Tamara Arranz

“Se il fotografo è interessato alle persone davanti al suo obiettivo, e se è compassionevole, è già tanto. Lo strumento non è la macchina fotografica ma il fotografo”. - Eve Arnold


─── di Josh Bright, 21 febbraio 2021

Persone & Fotografia, un argomento ampio e multiforme; uno che abbraccia quasi l'intero spettro degli stili fotografici e che può essere sezionato in una miriade di modi.

foto di strada a colori di persone nella città di New York, USA di Paul Kessel
“Soho” - New York City, USA © Paul Kessel


Nel 1838 Louis Daguerre fece la storia quando, utilizzando l'omonimo metodo dagherrotipico (che aveva creato tre anni prima) catturò Parigi' Boulevard du Temple
, , che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana, inconsapevolmente, la forma appena distinguibile di una figura solitaria. Questa immagine è ampiamente accettata come la prima a contenere un essere umano, segnando così un momento cruciale nella storia della fotografia, aprendo un mondo di possibilità per i fotografi da quel momento in poi, e trasformazione il mezzo per sempre.

Il rapporto tra la fotografia e le persone è allo stesso tempo simbiotico e profondamente intrigante; uno che è in continua evoluzione e, nel processo, rivela profonde verità riguardanti l'umanità. Si tratta quindi, a nostro avviso, di un felice tema per uno dei nostri concorsi mensili: il People Photography Award (Edizione 2021 aperta alle iscrizioni fino al 31 ottobre), in cui invitiamo i professionisti che lavorano in un ampio spettro di stili e generi a mostrare le loro rappresentazioni più avvincenti degli altri.

foto a colori di donne in India di Shirren Lim
Donne che trasportano acqua a Khun Meena Pamid Stepwell, Rajasthan, India © Shirren Lim


Attraverso le sorprendenti rappresentazioni della guerra di Robert Capa, insieme al lavoro dell'era della depressione dei fotografi della Farm Security Administration (in particolare, Dorothea Lange e Walker Evans) e le rappresentazioni penetranti della società americana di Robert Frank, i campi della fotografia documentaria e del fotogiornalismo sono stati modellati da immagini di persone.

Foto a colori di una famiglia che immerge il bambino di mesi nel sacro fiume Gange -Varanasi, India di Mohit Khetrapal
Una famiglia immerge il figlio di mesi nel sacro fiume Gange -Varanasi, India © Mohit Khetrapal
Ritratto a colori di medio formato di un uomo di colore in Russia di Justin Barton
"Max, 26 Republic of Congo" - Dalla serie "Cold War" © Justin Barton
Una donna anziana prepara fili di paprika rossa il 19 settembre 2020 a Donja Lokosnica, in Serbia
"L'oro rosso della Serbia: pepe" - Donja Lokosnica, Serbia © Vladimir Zivojinovic


Oggi, questa stessa sensibilità umanistica è alla base del lavoro di molti narratori visivi, la cui pratica è caratterizzata dal desiderio di comunicare il stories dei senza voce; documentare tradizioni in via di estinzione o sottoculture emergenti o articolare i racconti umani dietro le principali questioni del nostro tempo.

Immagine ritratto di un uomo e una farfalla in Perù, Sud America. Fotografia di Javier Arcenillas - Persone e fotografia
“AmA” © Javier Arcenillas - Finalista, Colore Award, 2020


Allo stesso modo, 'Street Photography' è un genere definito da immagini spontanee di persone; modellato da professionisti del dopoguerra che hanno magistralmente immortalato momenti della vita quotidiana in città come Parigi, Londra e, in particolare, New York City. Le loro immagini, e in effetti quelle catturate dai loro predecessori, sono rivelazioni sulla società, che ritraggono umorismo, gioia, malinconia e amore, composti chiave della condizione umana.

"Quinceañera" - L'Avana, Cuba © Claudia Cobianchi
foto street a colori di Maiko in taxi giapponese di Fabrizio Bonifazi
'Maiko in taxi giapponese' - Tokyo, Giappone © Fabrizio Bonifazi
Street photography a Londra, in Inghilterra, dalla fotografa Olesia Kim
"Londoners" - Carnevale di Nothing Hills, Londra, Regno Unito © Olesia Kim


“Non c'è niente di più interessante del paesaggio del volto umano”
  – Irvin Kershner

giovane ragazza Waorani che riceve un trucco colorato da sua nonna nell'Amazzonia ecuadoriana - Persone e fotografia
Bambino Waorani - Amazzonia ecuadoriana © Kristyn Taylor
Fotografia Ritratto a colori di un giovane ragazzo di Kovi Konowiecki
Ritratto di una famiglia ebrea ortodossa © Kovi Konowiecki


Quando si contempla questo soggetto, tuttavia, lo stile che viene subito in mente è, ovviamente, la ritrattistica. Dalle rappresentazioni di figure iconiche o modelle ai ritratti sociologici o etnografici, è uno stile che trascende i generi; uno con una storia lunga e leggendaria quasi quanto il mezzo stesso.

Per generazioni, i grandi fornitori di questo formato hanno cercato di catturare la personalità dei loro soggetti; impartire le loro complessità e particolarità; trascrivere la loro stessa essenza in un unico fotogramma.

ritratto in studio in bianco e nero di un'anziana donna bianca di Evelyn Bencicova
"Maturo" © Evelyn Bencicova


Ma perché la fotografia è così interessata alle persone? Cosa possono rivelare le nostre riflessioni su questo argomento? Oscar Wilde una volta disse che "ogni ritratto dipinto con sentimento è un ritratto dell'artista, non del soggetto".

Lo stesso principio può essere applicato alla fotografia: perché forse tutte le grandi fotografie di persone sono in effetti, in una certa misura, un'impressione degli artisti stessi, un soliloquio visivo riflessivo che esprime il loro carattere, spirito e umanità.

 

“In realtà, tutto ciò che noi fotografi fotografiamo siamo noi stessi nell'altro
tutto il tempo" - Evelyn Hofer

 

Tutte le immagini © dei rispettivi proprietari

Non perdere quando aggiungiamo notizie ed editoriali.

Su quale email vuoi riceverli?

Rispettiamo la tua privacy.