Josef Koudelka

Editoriale La fotografia nel 1968: Revolutionary Roads

© Josef Koudelka

1968 - Ricordato come l'anno in cui il mondo impazziva, sono passati cinquant'anni da alcuni degli eventi più importanti della storia moderna, ma il mondo sembra ancora avere cicatrici che devono ancora rimarginarsi.

NB: questo articolo contiene immagini che possono essere angoscianti per alcuni lettori

─── di Isabel O'Toole, 10 settembre 2021

Nel 1968 gli omicidi di alto profilo dominavano le notizie, mentre la guerra in Vietnam infuriava senza una fine in vista. Proteste politiche sono scoppiate in vari continenti con rivolte che hanno devastato le strade di Parigi, le USA, Messico e vari altri paesi. Da questo caos sono emerse alcune delle fotografie più significative e importanti del XX secolo, immagini che hanno cementato questo fatidico anno come un anno di cambiamento radicale.

Il generale Nguyen Ngoc Loan spara a Nguyen Van Lem, 1 febbraio 1968 © Eddie Adams


Il sostegno degli Stati Uniti alla guerra del Vietnam, che era un conflitto costoso e divisivo che contrapponeva le ideologie comuniste del governo del Vietnam del Nord al Vietnam del Sud, ha provocato la morte di oltre 3 milioni di persone. L'opposizione alla guerra negli Stati Uniti ha fratturato la nazione e ha portato a enormi proteste in tutto il mondo. Il conflitto è stato intensificato dalla guerra fredda in corso tra gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica.

I fotoreporter hanno utilizzato lo sfondo della guerra per produrre alcune immagini sconcertanti, come l'esecuzione dell'ufficiale vietcong Van Lem, un'immagine ormai famosa per il suo incredibile tempismo e brutalità; catturare Lem solo pochi millisecondi prima di morire.

Dimostrazione contro il Vietnam, Grovesnor Square, Londra, 1968 Fotografia
Una manifestazione contro la guerra del Vietnam a Londra il 18 marzo 1968. Centinaia di persone furono arrestate mentre manifestavano davanti all'ambasciata degli Stati Uniti © Corbis


Sebbene il governo degli Stati Uniti abbia appoggiato completamente la guerra del Vietnam, i manifestanti di tutto il mondo hanno preso in mano la politica e si sono riuniti per mostrare la loro opposizione al conflitto. Alcune immagini sbalorditive delle enormi folle furono catturate nel 1968 negli Stati Uniti e Londra. Spesso scoppiavano disordini in seguito a queste proteste e si sapeva che i manifestanti erano stati brutalizzati dalla polizia in numerose occasioni.

Invasione di Praga da parte delle truppe del Patto di Varsavia, Praga, Cecoslovacchia di Josef Koudelka / Magnum Photos 1968 Photography
Invasione di Praga da parte delle truppe del Patto di Varsavia, Praga, Cecoslovacchia. Agosto 1968 © Josef Koudelka / Magnum Photos


In altre parti del mondo, i civili stavano affrontando la guerra alle loro porte. La Primavera di Praga in Cecoslovacchia è nata da disaccordi tra i leader sovietici e cechi. Con opinioni contrarie su come dovrebbe essere governata la Cecoslovacchia, l'Unione Sovietica ha inviato 2,000 carri armati e soldati per occupare il paese in agosto.

Un gran numero di civili si sono riuniti per protestare contro l'occupazione in quella che divenne nota come La Primavera di Praga. Il fotografo della Magnum Josef Koudelka era presente a documentare l'evento e ha prodotto una serie di foto estremamente importante che è diventata una delle serie politiche più importanti della nostra era.

Assassinio di Martin Luther King Jr., Lorraine Motel Memphis, Tennessee, il 4 aprile 1968 © Archivi CSU / Everett Collection


Il movimento per i diritti civili in America ha guadagnato enormi quantità di slancio in breve tempo poiché le persone di colore erano estremamente frustrate dal modo in cui la società le aveva trattate per così tanto tempo. A quel tempo, la segregazione esisteva ancora e non è stato fino a quando le personalità vocali di attivisti per i diritti civili come Martin Luther King Jr. e Malcolm X, queste persone si sono sentite come se avessero la forza di resistere alla nazione. Sebbene Martin Luther King Jr. sia ora ricordato come un eroe, negli anni Sessanta questi fascisti di destra lo vedevano come una minaccia.

Tuttavia la sua morte ha lasciato un buco nel cuore degli americani che sperano in un futuro migliore. Ancora oggi le persone di colore stanno combattendo la stessa battaglia degli anni Sessanta.

Earthrise, vista dall'Apollo 8 William Anders, Fotografia della NASA 1968
Earthrise, vista dall'Apollo 8, 1968 © William Anders, NASA


Sebbene il 1968 sia stato un anno segnato dalla tragedia, l'Apollo 8, la prima missione con equipaggio sulla luna, ha dato all'umanità speranza per un futuro più luminoso. La vigilia di Natale il comandante Frank Borman ha tenuto una trasmissione in diretta dall'orbita lunare, mostrando le immagini del mondo della terra che avevano preso dalla loro navicella spaziale.

L'astronauta Jim Lovell ha detto delle foto: "La vasta solitudine ispira soggezione e ti fa capire quello che hai laggiù sulla Terra."

Vista dal treno funebre di Robert Kennedy © Paul Fusco Photography 1968
Vista dal treno funebre di Robert Kennedy © Paul Fusco


Grandi folle si sono riunite per dire addio a Robert F.Kennedy, anch'egli assassinato nel 1968, non molto tempo dopo che Martin Luther King Jr. Prendendo il mantello dal fratello assassinato, John, Robert Kennedy ha dato speranza a una nazione in difficoltà e in lutto, ma la sua morte prematura ha distrutto ogni speranza di un nuovo governo liberale negli Stati Uniti. Qui, le famiglie si sono radunate sui binari mentre la sua bara passava, sentendo ancora la vicinanza della grande presenza di quest'uomo.

22 luglio 1968, Washington DC © Bettmann / Getty Images Photography 1968
22 luglio 1968, Washington DC © Bettmann / Getty Images


Anche Huey P Newton, co-fondatore del movimento Black Panther, era stato arrestato nel 1968, accusato di aver ucciso un agente di polizia a Oakland, in California. Il suo arresto ha attirato in strada centinaia di suoi sostenitori, che hanno marciato sotto lo stendardo della Pantera Nera. Decorato con le parole
"Huey gratuito" erano uno spettacolo da vedere, nei loro berretti militari uniformi e nelle giacche di pelle. Newton è stato condannato per omicidio colposo, ma è stato rilasciato dalla prigione nel 1970 dopo che la sua condanna è stata annullata.

Studenti schierati contro il muro durante il massacro di Tlatelolco, 2 ottobre 1968, Tlatelolco, Messico © Proceso / Associated Press


Alla vigilia delle Olimpiadi di Città del Messico, le forze paramilitari assunte per garantire la sicurezza dell'evento hanno partecipato al massacro di 300 studenti manifestanti.
Il massacro di Tlatelolco, come è diventato noto, è ora considerato parte della Guerra Sporca messicana, quando il governo ha usato le sue forze per sopprimere l'opposizione politica.

Affermando che le forze governative erano state provocate dai manifestanti che brandivano armi, hanno usato le loro forze per mettere a tacere gli studenti. Le uccisioni hanno alimentato una serie di movimenti di guerriglia che hanno sconvolto la società messicana per tutti gli anni '1970.

Boulevard Saint-Germain, Parigi, Francia. Maggio 1968 © Bruno Barbey / Magnum Photos


Gli eventi del maggio '68 hanno influenzato la società francese per decenni, considerata da storici e sociologi come una svolta culturale e sociale nella storia del paese. Il periodo instabile di disordini civili guidato dalle proteste studentesche e dagli scioperi generali ha portato l'intera economia francese a una battuta d'arresto.

Gli studenti protestavano contro il capitalismo, il consumismo e l'imperialismo americano in modo così radicale che il paese temeva la guerra civile. Bruno Barbey era in assegnazione da Magnum Photos per registrare le manifestazioni e ha preso questa immagine storica di giovani studenti che lanciano pietre contro la polizia.

Beale Street a Memphis, Tennessee, 29 marzo 1968 © Bettmann / Getty Images


Una delle fotografie più memorabili del movimento per i diritti civili è questa immagine di manifestanti neri (e uno bianco) che marciano contro una fila di soldati armati di baionetta. Indossare cartelli di lettura
"SONO UN UOMO", il loro messaggio non potrebbe essere più chiaro. Perfettamente incorniciato per mostrare la nazione divisa, l'unico manifestante bianco nella fila dei manifestanti sottolinea la disparità tra cittadini bianchi e neri nella società americana e in tutto il mondo.

Sebbene lo spirito rivoluzionario della fine degli anni Sessanta abbia scandito l'alba di una nuova era, vedere queste immagini con il senno di poi ci ricorda che i tempi sono ancora turbolenti e che la storia rischia di ripetersi. Tuttavia, queste immagini sono un buon punto di riferimento per i tempi a venire e dimostrano il potere delle persone.

 

Tutte le immagini © dei rispettivi proprietari

Non perdere quando aggiungiamo notizie ed editoriali.

Su quale email vuoi riceverli?

Rispettiamo la tua privacy.