Pia Riverola

Editoriale Pia Riverola

© Pia Riverola

"Il mio processo creativo è molto intuitivo, soprattutto se scatto per strada o in viaggio, la regola abituale è portare la macchina fotografica quasi sempre e le cose accadono" - Pia Riverola


─── Josh Bright, 15 luglio 2019

Pochi fotografi contemporanei possiedono la capacità di indurre la voglia di viaggiare nel modo di Pia Riverola, i cui rendering sognanti e dai colori pastello, catturano perfettamente l'essenza stessa del loro soggetto.

Ritratto a colori di un pescatore sulla sua barca a Caraiva, Brasile
Caraiva, Brasile


Nata e cresciuta a Barcellona, ​​Riverola è stata introdotta alla fotografia durante la sua infanzia, quando suo nonno le ha regalato una macchina fotografica inquadra e scatta Minolta.

Ha usato il suo nuovo strumento per catturare l'ambiente circostante, come un modo per preservare ricordi, momenti di rara bellezza nel suo ambiente quotidiano che, con il tempo, sarebbero altrimenti svaniti o completamente persi. È questo stesso principio che sostiene la sua pratica odierna e ha generato il bellissimo arazzo che è la sua opera.

Colore street photography di Pia Riverola, donna e bambini, India
Colore street photography di Pia Riverola, donna e bambini, India
Colore street photography di Pia Riverola, donna e bambini, India
Nuova Delhi, India 2018


Le forme angolose moderniste di una villa di Città del Messico si riflettono ubriachi sulle acque scintillanti di una piscina; un uomo vestito è curvo sotto l'ombrello mentre si affretta lungo una strada al neon inzuppata di pioggia in una metropoli giapponese; il profilo stagliato di due figure contrasta drammaticamente con lo sfondo mozzafiato di un tramonto costaricano.

I suoi rendering completamente accattivanti sono permeati di una qualità nostalgica e onirica e mostrano una comprensione magistrale della luce con sottili sfumature prismatiche, che ricordano alcuni dei primi coloristi del mezzo.

Fotografia a colori del paesaggio e della funivia nella Repubblica Dominicana
Repubblica Dominicana.
Colore street photography di Pia Riverola, donne in abiti tradizionali Kyoto, Giappone
Kyoto. 2020
Colore street photography di Pia Riverola, fiori in camion
Città del Messico. 2018


C'è una qualità cinematografica palpabile nel suo lavoro, indicativa, forse del suo tempo trascorso a studiare cinematografia a Barcellona e successivamente a fare documentari a New York. Nutre anche un profondo interesse per il lavoro di registi e direttori della fotografia come Frederik Elmes, Lance Accord, Lucrecia Martel, Werner Herzog e Pedro Almodóvar, il sostenitore del cinema spagnolo indipendente.

I suoi studi hanno anche stimolato un interesse per la luce e i toni della pellicola 35mm, un formato che in seguito è diventato centrale per il suo approccio e il suo stile, e che continua a utilizzare ancora oggi.

Colore street photography di Pia Riverola, auto e fiori Los Angeles
Los Angeles. 2020
Ritratto a colori di un ragazzo a Caraiva, Brasile, di Pia Riverola
Caraiva, Brasile


Tuttavia, è stato il suo passaggio a Messico dopo gli studi, che le hanno davvero instillato la passione per la fotografia, la brusca introduzione a un mosaico di paesaggi radicalmente nuovi,
culture e stili di vita hanno galvanizzato il suo interesse e si è ritrovata a documentare in modo spontaneo e prolifico ciò che la circondava.

Si è anche interessata al lavoro di acclamati designer locali, Luis Barragán e Alberto Kalach, che insieme hanno avuto un grande impatto sul paesaggio architettonico di Città del Messico e la cui attenzione alla sostenibilità e alla conservazione rispecchia quella che è mostrata nel suo lavoro oggi.

Colore street photography di Pia Riverola, mercato dei fiori, donna Città del Messico
Città del Messico. 2019
Colore street photography di Pia Riverola, casa, guida in Grecia
Grecia. 2019
Viaggio a colori, fotografia di architettura di Pia Riverola, skyline di Tokyo.
Tokyo. 2017


Questa curiosità è condivisa da molti dei grandi del medium nel corso della storia, e l'ha vista viaggiare in tutto il mondo, inclusi Perù, Grecia, Hong Kong e Giappone, una terra che lei descrive come
"Perfetto per il fotografo" a causa della giustapposizione "ordinata perfezione " e "follia", nonché "Patrimonio, cultura e cura della tradizione".

Sebbene spesso i suoi soggiorni siano fatti per incarichi commerciali (che comprendono moda, natura morta, paesaggio e fotografia di architettura), mantiene l'importanza dell'equilibrio, intervallando tale lavoro con sforzi più catartici.

Fotografia di viaggio a colori di Pia Riverola, saline, Oaxaca, Messico
Oaxaca. 2016
Fotografia di viaggio a colori di Pia Riverola, fiori, finestra, Hong Kong
Hong Kong. 2019
Fotografia di viaggio a colori di Pia Riverola, donna che cavalca Lama, Ande, Perù
Cusco. 2019


“La sfida stessa è comprendere e arrivare alla pace con l'idea che non tutte le riprese saranno sempre ciò che desideri in modo creativo, ma porteranno altre cose che miglioreranno la tua vita sotto altri aspetti. Cerco di concentrarmi sul renderlo il più vicino a ciò che idealmente vorrei che fosse, ma ad accettare se non è così alla fine ".

Che si tratti di ritratti candidi, paesaggi naturali, scene di strada non rappresentate o semplicemente sottili minuzie all'interno di ambienti quotidiani, le immagini di Riverola trasmettono collettivamente la sua straordinaria abilità artistica e il profondo rispetto empatico per i suoi soggetti, esemplificati non in modo più decisivo che nelle sue raffigurazioni del Messico, la sua patria adottiva, che, nonostante il suo nomadismo, rimane la sua più grande musa.

Tutte le immagini © Pia Riverola