Matthew Bagley

Editoriale La bellezza della fotografia subacquea

© Matthew Bagley

“Quando scivoli sotto la superficie sembra un mondo diverso, a volte più alieno che umano. Oscuro, profondo e imprevedibile... che tu lo tema o ne sia affascinato, puoi sempre sentire la sua presenza". – Matthew Bagley 


─── di Josh Bright, 5 marzo 2019

Prodigiosi, misteriosi, affascinanti, i nostri oceani sono davvero notevoli, vaste distese inesplorate che inducono sentimenti di stupore, trepidazione e meraviglia.  

Fotografia subacquea a colori di Matthew Bagley. Pesci e meduse, oceano, belle arti, marine.
"Jelly Fish", Sanremo, VIC, Australia


Ci sono una miriade di ragioni per cui gli oceani sono vitali per il benessere del pianeta, non da ultimo per la ricchezza della flora acquatica che supportano, che produce oltre la metà dell'ossigeno mondiale. Tuttavia, a causa dell'impatto umano, la loro salute si sta deteriorando rapidamente; i loro ecosistemi in declino; la loro stessa esistenza (come la conosciamo) è seriamente minacciata.

La fotografia ha da tempo la capacità di influenzare il cambiamento, e ci sono un certo numero di professionisti contemporanei il cui lavoro trasmette la magnificenza dell'ambiente marino e quindi ciò che possiamo perdere. Un esempio è il fotografo australiano Matthew Bagley (Noto anche come Petrichor.mb) le cui squisite immagini rivelano la bellezza eterea del mondo subacqueo.

Fotografia subacquea a colori di Matthew Bagley. Piccolo polpo, mano, oceano, oscurità, belle arti, sott'acqua.
"Lullaby", Phillip Island, VIC, Australia
Fotografia subacquea a colori di Matthew Bagley. Meduse, oceano, laguna, belle arti, Australia, sott'acqua.
"Jelly Lures", Rye, VIC, Australia
Fotografia subacquea a colori di Matthew Bagley. Granchi, luce solare, oceano, belle arti, sott'acqua
"Tappeto", Rye, VIC, Australia


C'è qualcosa di veramente accattivante nelle sue fotografie, la sensazione immediata di osservare qualcosa di rara intensità, la manifestazione visiva di una perfetta convergenza di luce, tempo e natura. 

Sono una testimonianza della bellezza e dell'incredibile biodiversità del mondo sottomarino paesaggi, così come all'arte di Bagley e profondo apprezzamento per l'oceano, che ha nutrito fin dall'infanzia.

"Ho avuto un legame con l'oceano sin da quando ero bambino ed è stato parte della mia vita in molti modi. Sono cresciuto conoscendo le maree e sentendo la direzione del vento, ma più di ogni altra cosa, sono cresciuto apprezzandolo e rispettandolo. Da lì, ho coltivato il mio interesse e il mio entusiasmo catturando quelle esperienze”.

Fotografia subacquea a colori di Matthew Bagley. Foca, oceano, alghe. La bellezza del mondo sottomarino
"Riflessione", Port Lincoln SA, Australia


Sebbene coprano più del settanta percento della sua superficie, gli oceani del mondo rimangono in gran parte inesplorati e ospitano ogni sorta di forme di vita uniche e meravigliose.

“Sappiamo meno dei nostri oceani di quanto sappiamo del sistema solare. Tanto è ancora inesplorato e c'è così tanto sconosciuto, così tanto che dobbiamo ancora imparare. È bellissimo e può attivare i sensi in modi che non puoi immaginare”.

Fotografia subacquea a colori di Matthew Bagley. Polpo, luce, oceano, belle arti.
"Play Date", Phillip Island, VIC, Australia


Una medusa cristallina galleggia pigramente in una laguna azzurra; un maestoso leone marino, i suoi lineamenti sottilmente illuminati contro le profondità blu notte, soffia una scia di bolle verso la superficie; un cavalluccio marino va alla deriva accanto a un pezzo di alga, i suoi contorni delicati rispecchiano i suoi. Bagley cattura la magnifica surrealtà di questi ambienti esoterici, con una combinazione unica di abilità, grazia e percettività.

Fotografia subacquea a colori di Matthew Bagley. Piccolo cavalluccio marino, mano, dito, oceano, luce, belle arti, marine
"Lo voglio", Blairgowrie, VIC, Australia
Fotografia marina a colori di Matthew Bagley. Bolle che soffiano leoni marini, oceano, belle arti, sott'acqua
"Bubble Lion", Port Lincoln SA, Australia


“Cerco i momenti in cui la luce taglia l'acqua. Il riflesso che il sole proietta mentre rimbalza sulla pelle, sulle squame o sul pelo”.

Lavora in modo discreto, immergendosi senza apparato respiratorio, che gli consente di muoversi liberamente attraverso l'acqua creando il minimo disturbo. Durante il giorno utilizza la luce naturale e di notte una torcia, piuttosto che un flash, che potrebbe spaventare e allarmare i suoi sudditi.

Fotografia subacquea in bianco e nero di Matthew Bagley. Leoni marini, oceano, marine
"Lots of Lions", Port Lincoln SA, Australia


Sebbene esprima ammirazione per il lavoro dei suoi contemporanei, Hayden Richards, Cristina Mittermeier e Jorge Cervera Hauser, colleghi fornitori di fotografia marina che afferma
, “cattura la vita e documenta il mondo in modi che la maggior parte di noi non avrebbe mai la possibilità di vedere”, le sue principali influenze sono organiche, in particolare, i modelli migratori, il comportamento animale e gli ecosistemi marini.

“Quando scivoli sotto la superficie sembra un mondo diverso, a volte più alieno che umano. Oscuro, profondo e imprevedibile. Indipendentemente dal fatto che tu lo tema o ne sia affascinato, puoi sempre sentire la sua presenza. Il punto perfetto per me è dove la luce del sole tocca ancora ed è lì che mi concentro. È ricco di vita e ricoperto dai modelli, dalle ombre e dai luccichii più sorprendenti.

La bellezza del mondo sottomarino - Fotografia subacquea a colori di Matthew Bagley. Cavalluccio Marino, Alghe, Oceano, Marino
"Weedy", Flinders, VIC, Australia


È questa profonda ammirazione per il soggetto che sta alla base dell'intera pratica di Bagley e che le sue immagini descrivono in modo così accurato. Inducono un senso di stupore e intrigo allo stesso modo di tutte le grandi rappresentazioni del mondo naturale e quindi rafforzano l'urgente necessità di proteggere meglio i nostri ecosistemi oceanici prima che sia troppo tardi.

“Non hai bisogno che ti dica 'Stiamo distruggendo i nostri oceani. Plastica, pesca commerciale, pinneggiamento degli squali. Ci sono già così tanti studi che lo dimostrano, documentari che lo mostrano e persone molto più intelligenti di me che ne parlano e chiedono che l'umanità cambi. Dobbiamo imparare a convivere con la natura​ e trovare l'equilibrio in modo che tutti noi possiamo prosperare in questo mondo. 

Voglio che tutti abbiano la possibilità ora e in futuro di provare questi sentimenti; le bellissime connessioni con il mondo sottomarino naturale. Se il mio lavoro può aiutarti ad apprezzarlo, non chiedo altro".

 

– Le stampe Fine Art del lavoro di Matthews sono disponibili per l'acquisto tramite il suo di LPI.

La bellezza della fotografia subacquea

Tutte le immagini © Matthew Bagley