Wim Wenders

Book Review Wim Wenders: scritto in Occidente

© Wim Wenders

"Ogni foto, ogni" volta "nel tempo è anche l'inizio di una storia ... Ogni foto è il primo fotogramma di un film." - Wim Wenders


─── Daniel Bright, 25 aprile 2019

In preparazione per le riprese del film 'Parigi, Texas " Alla fine del 1983, il regista Wim Wenders ha viaggiato nel West americano equipaggiato con una fotocamera di medio formato 5 x 6 alla ricerca di soggetti e luoghi che avrebbero dato vita a quel paesaggio desolato.

Vicino a Santa Fé, New Mexico, fotografia di Wim Wenders
Vicino a Santa Fé, New Mexico


Nato nella città tedesca di Dusseldorf nel 1945, regista Wim Wenders dall'inizio degli anni '1970 ha ricevuto consensi e lodi di critica per i suoi film all'interno del New German Cinema, tra cui Paris, Texas, che gli è valso un BAFTA per la migliore regia, nonché la prestigiosa Palma d'Oro a Cannes. La sua fotografia non è meno d'impatto, con mostre aperte a livello internazionale. Questi includono il progetto,
Scritto in Occidente, che è stato esposto al famoso Centre Pompidou di Parigi nel 1986 e poi pubblicato per la prima volta come libro nel 2001.

"Joshua e John (dietro)", Odessa, Texas, 1983, fotografia di Wim Wenders
"Joshua e John (dietro)", Odessa, Texas, 1983


Le immagini sono state scattate durante il viaggio di Wenders del 1983 attraverso il Texas, la California, l'Arizona e il New Mexico, che è servito come ricognizione per il film, e in cui ha cercato potenziali luoghi di ripresa e fonti di ispirazione e colore nell'arido deserto simile a terreno. L'esuberanza e il carattere della collezione della prima edizione sono stati catturati utilizzando una fotocamera Makina Plaubel 6 per 7 di medio formato, mentre una raccolta di oltre 10 nuove immagini, aggiunta alla 2015
Revisited edizione, scattata in un altro viaggio nel 2001, utilizzava una fotocamera Fuji il cui sensore aveva un formato 6 × 4.5 leggermente più lungo. 

Come commenta lo stesso Wenders, il lavoro rappresenta "un viaggio alla scoperta della luce e dei colori del West americano ... questi cieli Kodachrome, questo ampio orizzonte e questa luce accecante."

"Immobile Home", Midland, Texas, 1983, fotografia di Wim Wenders
"Immobile Home", Midland, Texas, 1983
'Star', Odessa, Texas, 1983 fotografia di Wim Wenders
"Star", Odessa, Texas, 1983
"Lounge Painting No.1", Gila Bend, Arizona, 1983, fotografia di Wim Wenders
"Lounge Painting No.1", Gila Bend, Arizona, 1983


Sebbene non abbia girato scene per nessun film lì, Wenders appare paralizzato dal contrasto di colori brillanti e saturi e dalla luce solare intensa, accanto all'arido entroterra del West americano, in particolare, la piccola e tranquilla città di Paris, Texas, che divenne per lui un luogo di profondo significato. 

"[Per] il nostro eroe Travis [nel film Paris, Texas] ... la città ha assunto proporzioni mitiche ... è rimasta un luogo di desiderio."

Lounge Painting # 2, Gila Bend, Arizona, fotografia di Wim Wenders
Lounge Painting # 2, Gila Bend, Arizona


Lo stato `` arido '' della città, un mandato a continuare il divieto, come descritto dai segnali stradali, era forse una sorta di errore visivo patetico rispetto alla realtà del suo precoce degrado e declino economico, come reso enfatico dall'intensa luce solare che portava un'elevata esposizione alle crepe mattoni e muri ingialliti in alcune immagini.

'2036', Arkansas Pass, Texas, 1983 fotografia di Wim Wenders
"2036", Arkansas Pass, Texas, 1983
"Cowboy Bar", Texas, 2001 fotografia di Wim Wenders
"Cowboy Bar", Texas, 2001
Violin Shop No.2 ', Parigi, Texas, 2001, fotografia di Wim Wenders
Violin Shop No.2 ', Parigi, Texas, 2001


Ciò è favorito da un senso di ironia e inevitabilità nell'immagine di un incontro di AA in una delle strade principali della città, ma forse più iconicamente colto nel "Cowboy Bar". In effetti, il folclore mistico di queste parti degli Stati Uniti è racchiuso in figure come cowboy e desperados. L'immagine è stata scattata non a Parigi stessa, ma nell'area circostante. 

Il fotografo descrive il 'Cowboy Bar' in termini quasi altrettanto onesti e verbalmente poetici, come l'immagine è visivamente: «Potevo solo guardare dalla finestra il lungo bancone di legno, coperto da uno spesso strato di polvere.

American Chinese ”, Superior, Arizona, 1983 fotografia di Wim Wenders
American Chinese ", Superior, Arizona, 1983


Mentre la collezione della prima edizione è una bella mostra attraverso lo sguardo perspicace di Wender, del tocco dell'umanità, sebbene raramente in forma umana, in mezzo a una natura magnifica, colorata e in definitiva irresistibile, le aggiunte nel 2015
Revisited sono inquietanti e meravigliosamente poetiche, rivelando qualcosa di molto personale per l'artista. Sono, in un certo senso, una storia nella storia.


'
...soprattutto il mio viaggio [nel libro] mi ha aiutato a scacciare la mia preoccupazione di poter vedere l'Occidente solo attraverso gli occhi di John Ford o Anthony Mann ».'- Wim Wenders


Scritto in Occidente,
Revisited è pubblicato da Schirmer / Mosel.

Tutte le immagini © Wim Wenders