Caleb Stein Giù dall'Hudson

Non so cosa significhi declino postindustriale. È un'idea vaga nella mia testa. Case sbarrate, guscio di fabbriche morte con finestre rotte ed erba incolta, aziende andate a male. E le persone? Le persone mancano in questa immagine del decadimento nella mia mente. Quando sono arrivato per la prima volta a Poughkeepsie, quindici anni fa, un accademico mi disse che mentre c'erano sacche di prosperità nella Hudson Valley, questa città aveva sofferto di declino post-industriale. Non sono un sociologo e non posso dire con certezza se una simile affermazione sia anche vera. Ma ciò che mi attira alle immagini di Caleb Stein è che ci fornisce le persone che mancano nella mia immagine mentale. E ciò che sorprende di queste immagini, no, ciò che è onesto in loro è che invece delle persone, abbiamo delle facce. Vite individuali. La loro ricchezza di stories e i segreti ci vengono nascosti - misteri che non possiamo separare - ma ci chiediamo e facciamo domande perché è quello che penso che stia facendo il fotografo stesso. Ciao? Come stai? Come sta andando la tua giornata? Immagino che lo chieda più e più volte con le stesse persone che poi iniziano a trattarlo come un vicino che senza dubbio è. Il fotografo come ogni uomo. Per strada, nei parchi e all'abbeveratoio dove vediamo che i suoi occhi sono limpidi come l'acqua. Considera la straordinaria immagine del Prom Boy, una foto scattata nella strada in cui vivo. Questa immagine mi riempie di meraviglia. Un miscuglio così fine, anche tenero, di contraddizioni: il grande fiore all'occhiello, la benda sul naso, il papillon leggermente storto, l'occhio ferito, lo sguardo ostinatamente dignitoso ... Potrei continuare. Non so se ho ragione o torto nel dire qualcosa di questo sul giovane. Tutto quello di cui posso essere certo è che questo è ciò che significa vivere, questa lotta con il reale, questo strano incontro tra divisioni di razza e classe, in uno spazio visivo rettangolare. Questa è vita.

- Testo di Amitava Kumar (autrice di Lunch With A Bigot and Immigrant, Montana, tra gli altri). Scopri di più sul lavoro di Caleb qui

Concorso fotografico mensile

© Ahmed Abdulazim

2020 OPEN CTutti PREMIO Scadenza: 31 dicembre 2020

Indipendentemente dai generi, questo mese incoraggiamo tutti i fotografi a condividere con noi le loro migliori immagini. Belle arti, paesaggio, street, documentario, ritratto, natura morta: non ci sono confini e sei libero di presentare qualsiasi tipo di lavoro.

Vogliamo che tu ci sfidi e risponda al tema in tutti i modi creativi che puoi immaginare: modifica attentamente e mostraci quello che hai!


1 ° Premio: $ 1000 · 2° Premio: $ 600 · 3° Premio: $ 400

Partecipa