Premio del paesaggio Aprile 2018


  • Fotografo vincitore Klaus Lenzen

    Fotografo vincitore Klaus Lenzen

    Titolo: "Montagne blu"

    La fotografia astratta che ritrae strati di materia terrosa sfumata è stata scattata in un'area di estrazione del carbone nella parte occidentale della Germania. © Klaus Lenzen
  • Secondo premio Sean Du

    Secondo premio Sean Du

    Tangle Ridge, Parco Nazionale di Jasper, Alberta, Canada

    "Camminare al di sopra del limite degli alberi, nell'ambiente alpino di tundra, neve, ghiaccio e roccia, è il modo in cui conosco le montagne. Le montagne come le più grandi sculture della natura, le loro testimonianze del suo potere sono tanto più evidenti quanto più si sale.

    Qui la formazione delle montagne diventa percepibile attraverso l'inclinazione e la piega delle rocce e la rimanenza di ghiacciai che scolpiscono la valle, mentre laghetti simili a gioielli, vari colori della tundra, chiazze o coltri di neve decorano l'opera d'arte. Il risultato di anni di fotografia in varie parti degli Stati Uniti e del Canada, "Above the Tree line" è una prospettiva personale in cui la serie rivela la bellezza e il carattere normalmente invisibili delle montagne ". © Sean Du
  • Terzo premio Steven Manolakis

    Terzo premio Steven Manolakis

    Titolo: "The Shimmer"

    Vista aerea del Parco Nazionale Francis Peron, Australia occidentale. Preso da un aereo Cessna 206. © Steven Manolakis
  • Finalista Alessio Lucarini

    Finalista Alessio Lucarini

    "Desert Playground" - Ouarzazate, Marocco, 2018 © Alessio Lucarini
  • Finalista Arito Nishiki

    Finalista Arito Nishiki

    Titolo: "Namikake"

    La costa meridionale di Niigata tocca la parte settentrionale del Mar del Giappone. In quella regione, diversi villaggi erano sprofondati nel mare a causa dell'erosione costiera, un processo chiamato "Namikake" nel dialetto locale.

    "Su questa costa, nell'oscurità della notte, ci vuole molto tempo per regolare la mia vista. Una volta che i miei occhi si sono abituati all'oscurità, le immagini di una grande roccia, alberi, un faro, la neve e il mare saltano nella mia visione. Le immagini sono sempre state lì nell'oscurità, ma all'improvviso mi sono apparse ". © Arito Nishiki
  • Finalista Yago Ruiz

    Finalista Yago Ruiz

    Titolo: "Erg Chebbi Desert II" - Dalla serie "Erg Chebbi, the tear desert". © Yago Ruiz
  • Finalista Chloe M. George

    Finalista Chloe M. George

    Titolo: "Tra vuoto e ghiaccio" © Chloe M. George
  • Finalista Christopher-Paul Takeda

    Finalista Christopher-Paul Takeda

    Titolo: "The Sound of Silence 3/3" © Christopher-Paul Takeda
  • Finalista Stefania Jung

    Finalista Stefania Jung

    Titolo: "Maigo desu II" - Esposizione multipla astratta di Tokyo, 2010- Dalla serie "Maigo desu"

    "Il pensiero dietro il mio lavoro riguarda il movimento nella vita, il tempo e la caducità, con cui tutti si confrontano, ma che non possono essere visti con i nostri occhi". © Stefania Jung
  • Finalista Emanuele Monzon

    Finalista Emanuele Monzon

    Titolo: "Urban Sprawl Emptiness"

    "Le mie immagini cercano di estrarre una forma di estetismo dal banale paesaggio urbano. Dove la maggior parte delle persone passa solo, mi fermo e cerco qualche forma di bellezza poetica. Mi piacciono la ripetizione e la serialità. Mi piace anche andare in giro."

    "Attraverso la mia serie" Urban Sprawl ", voglio fotografare lo stato intermedio che si trova così frequentemente nel vasto paesaggio americano. Catturo luoghi di transizione, confini, passaggi da un mondo all'altro. Sto lasciando una città o entrando in un nuovo ambiente? " © Emanuele Monzon

Finalisti

Feedback della giuria

  • © Luca Tombolino

    Giudice: Luca Tombolini

    Catturando scene naturali impeccabili attraverso un processo lento e meditativo, il fotografo Luca Tombolini utilizza i paesaggi come una sineddoche per interrogare il Tempo, lo Spazio, l'Universo e il nostro rapporto con essi.

    Utilizzando macchine fotografiche di grande formato, Luca ha viaggiato negli anni in diversi deserti del mondo esplorandoli come il luogo che più probabilmente fornirà indizi sull'origine della vita, nel tentativo di cogliere la maestosità e la spiritualità dei paesaggi primordiali.

    Un membro di The Independent Photographerdella comunità, il lavoro di Luca è stato esposto a livello internazionale e ampiamente pubblicato su riviste online e di stampa come Der Greif, Another Place, It's Nice that, Collateral, Aye mag e CondéNast Traveller.

    Insieme stiamo cercando fotografi che catturino le immagini più incredibili del nostro pianeta.

    Partecipa al premio e mostraci cosa hai!

Carlo Demicheli
© Carlo Demicheli
foto a colori di un ragazzo in treno in India di Jose Carpintero
© José Carpintero

Tema corrente:
Viaggi Scadenza: 31 agosto 2022

Giudice di gara: STEVE MCCURRY

Quando si viaggia, l'unico modo per scoprire il ritmo della vita di un luogo è viverlo. Ogni luogo che visitiamo ha un aspetto, un'atmosfera e un'atmosfera particolari. Comprendere la sua gente, i suoi costumi e le sue tradizioni è vitale e c'è sempre qualcosa di unico da catturare.

Quest'estate vogliamo vedere immagini che comunichino la vita di un luogo in tutto il suo splendore e scatenino i nostri ricordi. Qualunque sia il soggetto: strada, ritratto, paesaggio, documentario... Vogliamo condividere il tuo viaggio, visivamente e intellettualmente: viaggiamo insieme!


1 ° Premio: $ 1000 · 2° Premio: $ 600 · 3° Premio: $ 400

Vincitori precedenti


Edizione precedente 2020 / 2021


EDIZIONI PASSATE

Edizione 2019/2020

Edizione 2018/2019

Edizione 2017/2018

Edizione 2016/2017