Premio RITRATTO Maggio 2018


  • Fotografo vincitore Olga Urbanek

    Fotografo vincitore Olga Urbanek

    Titolo: "Sigga" © Olga Urbanek
  • Secondo premio Alain Schroeder

    Secondo premio Alain Schroeder

    Titolo: "Sea Women 1"

    Le donne di mare haenyo di Jeju in Corea del Sud si immergono a profondità comprese tra i 5 ei 30 metri senza alcun apparato respiratorio, raccogliendo abalone, conchiglia, polpo, ricci di mare ...

    La loro età media è di 65 anni, con alcuni che si tuffano ancora negli anni '80. L'attività sta lentamente scomparendo, a partire dal 2014. Il 98% di Haenyeo aveva più di 50 anni e pochissime ragazze sono attratte dalla professione. © Alain Schroeder
  • Terzo premio Hossein Fardinfard

    Terzo premio Hossein Fardinfard

    Titolo: "Dasha"

    I Doukhobors sono un gruppo religioso cristiano spirituale di origine russa rifiutato dalla Chiesa ortodossa ed esiliato nel Paese della Georgia. Di solito vanno al loro santuario ogni domenica mattina.

    Mentre la comunità Gorelovka Doukhobor diminuisce, rimangono solo circa 40 famiglie e di quelle, solo circa 10 persone continuano a partecipare alle cerimonie presso il loro santuario. Dasha è il membro più giovane di questa comunità, come dicono l'ultima speranza per continuare le loro tradizioni. Dasha è un nome russo e significa dono di Dio! © Hossein Fardinfard
  • Finalista Lee-Ann Olwage

    Finalista Lee-Ann Olwage

    Titolo: "Taiji" © Lee-Ann Olwage
  • Finalista Niki Gleoudi

    Finalista Niki Gleoudi

    Titolo: "Non nascondersi mai" © Niki Gleoudi
  • Finalista Takamoto Yamauchi

    Finalista Takamoto Yamauchi

    Titolo: "Kae"

    Kae è mia sorella. Soffre di schizofrenia da oltre 20 anni. A volte entra in vari stadi di allucinazioni. Kae è costantemente dentro e fuori dall'ospedale. © Takamoto Yamauchi
  • Finalista Divesh Mistry

    Finalista Divesh Mistry

    Titolo: "Cotton"

    Shamira tiene in mano un fascio di cotone che ha raccolto. Lavora in una fabbrica di lavorazione del cotone situata a Rhino Camp, in Uganda, mantenendo pulito il pavimento della fabbrica durante il turno di 12 ore.

    Il cotone è una coltura redditizia molto apprezzata nella regione, con la maggior parte del cotone lavorato proveniente da piccoli agricoltori, molti dei quali sono rifugiati sud-sudanesi ricollocati. La fabbrica è l'unico datore di lavoro al di fuori delle ONG in questa regione. Un lavoro in fabbrica è molto apprezzato, con i lavoratori che considerano il salario giornaliero di 1.25 sterline come "salario del diamante". © Divesh Mistry
  • Finalista Suzan Pektas

    Finalista Suzan Pektas

    Titolo: "She" - Dalla serie "She".

    "Il mio obiettivo, in questo lavoro, sono i singoli individui. Fotografo i miei amici più cari perché questo offre un'area di relazione intima più profonda tra me e il mio soggetto. Tuttavia, raschio le loro identità conosciute e lavoro con loro come esseri anonimi. L'obiettivo è sull'interazione reciproca e naturale tra l'oggetto e il soggetto, quello che si guarda e quello che guarda, di solito sono donne sulla trentina, periodo particolare in cui ci si trasforma in un certo livello di maturità.

    Le donne sono personalità multi-carattere che possono passare velocemente da identità diverse, pur mantenendo un'integrità. Sotto un velo di mistero, una miscela unica di potere e sensibilità definisce le donne. Il loro linguaggio del corpo mi trascina in un mondo surreale, alimentando le mie fantasie e i miei sogni. Questo mi affascina con diversi livelli di narrazione, un misto di sogni e realtà. "- Suzan Pektas © Suzan Pektas
  • Finalista Michalis Poulas

    Finalista Michalis Poulas

    Titolo: "Infinite Perimeter 04" - Infinite Perimeter è un progetto sull'identità umana così come esiste nella fase attuale del capitalismo.

    Riguarda i sentimenti di perdita, solitudine e isolamento che tutti possono provare sia come immigranti reali che addirittura nella loro patria. Si tratta della sensazione di essere esiliati anche da noi stessi. © Michalis Poulas
  • Finalista Barry Feldman

    Finalista Barry Feldman

    Titolo: "Pete" © Barry Feldman

Finalisti

Feedback della giuria

  • Giudicato da: Jimmy Nelson

    Jimmy Nelson è un fotoreporter e fotografo britannico noto per i suoi ritratti di popolazioni tribali e indigene.

    Jimmy ha iniziato a lavorare come fotografo nel 1987 dopo un viaggio di un anno a piedi attraverso il Tibet. Un diario visivo con immagini rivelatrici di un Tibet precedentemente inaccessibile che è stato pubblicato con grande successo internazionale.

    Nel 2009 ha iniziato a lavorare al suo più grande progetto fino ad oggi, Prima che muoiano. Nelson ha viaggiato per 3 anni e ha fotografato più di 35 tribù indigene in tutto il mondo in Europa, Asia, Africa, Sud America e Sud Pacifico, utilizzando una fotocamera 50 × 4 di 5 anni.

    Nel corso degli anni sono apparse le immagini rivoluzionarie di Jimmy National Geographic, Harpers Bazaar, Vogue, BBC News, The Independent e The Guardian. Il suo lavoro è stato esposto in musei internazionali ed esposto nelle principali gallerie d'arte fotografiche del mondo.

    Candido o messo in scena, in tutti i campi fotografici: stiamo cercando le immagini più straordinarie della fotografia di ritratto di oggi.

    Entra ora e mostraci i TUOI ritratti!

© James K. Papp
© © James K. Papp
Donell Gumiran - Tema in bianco e nero - Concorso fotografico
© Donell Gumiran

Tema corrente:
BLACK & WHITE Scadenza: 30 November 2020

Street photography, moda, ritratto, concettuale, paesaggio, documentario: indipendentemente dai generi, questo mese vogliamo celebrare tutta la bellezza e la ricchezza di black & white immagini e incoraggiamo i fotografi che lavorano in tutti i generi a condividere con noi il loro miglior lavoro monocromatico! ⁠

Entra ora e mostraci cosa hai!


1 ° Premio: $ 1000 · 2° Premio: $ 600 · 3° Premio: $ 400

Vincitori precedenti


Edizione precedente 2019 / 2020


Edizione 2018/2019

Edizione 2017/2018

Edizione 2016/2017